Catalogna: gli indipendentisti rafforzano la maggioranza parlamentare

Ha vinto, come forza politica più votata, il Partito dei socialisti di Catalogna (Psc) di Salvador Illa. Ma dalle elezioni di domenica in Catalogna, il fronte indipendentista esce rafforzato. I socialisti hanno conquistato 33 seggi e il 23% dei voti, il miglior risultato dal 2006, sottolinea El País che riporta i dati del voto con il 99,79% delle schede scrutinate. E anche Sinistra repubblicana di Catalogna (Erc) ha ottenuto 33 seggi e il 21,3% delle preferenze. Sono 32 poi i seggi conquistati da Uniti per la Catalogna (Junts per Catalunya, JxCat), con il 20% dei voti. Nove a Cup.

Il partito Vox entra in Parlamento, ottiene 11 seggi, mentre sono sei quelli che vanno a Ciudadanos. Tre seggi al Partito popolare. En Comú Podem (Ecp), che comprende la sezione catalana di Podemos, conquista otto seggi.

Gli indipendentisti rafforzano la maggioranza parlamentare con 74 seggi, sottolinea El Mundo. La maggioranza assoluta al parlamento catalano è di 68 seggi. “Illa vince e l’indipendentismo amplia la sua maggioranza in Parlamento”, titola La Vanguardia. “Voglio lanciare un messaggio a Pedro Sánchez: è ora di sedersi per risolvere il conflitto e votare con un referendum e liberare con la amnistia i prigionieri”, sono state le prime parole del candidato di Erc, Pere Aragonès, come ha riportato El Mundo.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.