METEO. Cambia tutto, basta freddo

Ultime ore del gelo polare che in questi giorni ha imperversato sull’Italia con temperature sottozero e nevicate fino in pianura su alcune regioni. Con l’inizio della settimana cambia tutto: la circolazione atmosferica subirà un radicale cambiamento e così non saranno più i venti gelidi russi a imperversare sull’Italia bensì quelli più miti dall’Atlantico. E sarà proprio l’Atlantico che genererà un’intensa perturbazione che riporterà le grandi piogge. Il team de iLMeteo.it comunica che da martedì i venti arriveranno direttamente dall’oceano ed entreranno in Italia soffiando dai quadranti meridionali, quindi più miti e via via più umidi. Le temperature cominceranno gradualmente a salire soprattutto di giorno con valori sopra i 10-13°C al Centro-Sud e fino a 8°C al Nord. Una perturbazione atlantica, pilotata da un centro di bassa pressione posizionato sul Regno Unito, raggiungerà il nostro Paese a partire da mercoledì. Il fronte perturbato, alimentato da aria fresca in quota e sospinto da intensi venti di Libeccio, impatterà sulle regioni centro-settentrionali e sulla Campania provocando un corposo peggioramento del tempo con piogge diffuse e localmente abbondanti. Tornerà a nevicare diffusamente sulle Alpi al di sopra dei 7-800 metri e sugli Appennini dai 1400 metri.

Oggi – Al nord: bel tempo prevalente. Al centro: ultime note instabili su Adriatiche, sole altrove. Al sud: ultime precipitazioni su Sicilia e Calabria.

Domani– Al nord: sole prevalente, ma in serata peggiora in Liguria. Al centro: bel tempo, in serata peggiora sull’alta Toscana. Al sud: bel tempo.

Mercoledì 20 – Al nord: cielo coperto, precipitazioni in Liguria, rare altrove. Al centro: cielo coperto, occasionali piovaschi sparsi. Al sud: coperto in Campania e Basilicata, rare precipitazioni.

Da giovedì piogge e nevicate via via più diffuse. (AdnKronos)

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.