In Spagna scoperto un nuovo dipinto di El Greco: raffigura Gesù

Un piccolo dipinto raffigurante Gesù Cristo che indossa la corona di spine e porta la croce è stato autenticato come opera del pittore rinascimentale El Greco, pseudonimo di Domínikos Theotokópoulos (Candia, 1541 – Toledo, 1614).

L’annuncio è stato dato dal quotidiano spagnolo “El País”, precisando che l’opera, di proprietà di un collezionista privato, è stata attribuita dopo essere stata studiata al Centro studi dell’arte di epoca moderna (Caem) presso l’Università di Lleida in Spagna. L’attribuzione di deve a uno staff composto da Joaquín ‘Ximo’ Company Climent, docente di storia dell’arte e direttore del Caem, Carmen Garrido, che ha fondato e diretto il Gabinetto di documentazione tecnico-scientifico del Museo del Prado di Madrid, e la ricercatrice Mariona Navarro.

“Sono stati più di due anni di lavoro, di studi e analisi entusiasmanti”, ha detto Company Climent a “El País”. “Per noi questa attribuzione è una grande notizia ed è anche un omaggio a Carmen Garrido, scomparsa improvvisamente l’8 dicembre scorso”.

La ricerca del Caem sostiene che il dipinto è stato realizzato direttamente da El Greco e non dalla sua bottega o con l’aiuto di qualche suo allievo. Il team di studiose hanno ha confrontato il ‘nuovo’ dipinto con le celebri opere di El Greco conservate nelle collezioni del Museo di Toledo e del Prado di Madrid e “le somiglianze sono sorprendenti”.

Il dipinto sarebbe stato ignorato finora perchè l’artista lo avrebbe tenuto nella sua bottega e non lo avrebbe mostrato durante la sua vita. Secondo Company Climent, il piccolo Gesù Cristo sarebbe servito da modello o guida per altri dipinti simili. “Tuttavia, a causa della finitura raffinata di questa squisita opera, oltre alle sue piccole dimensioni, potrebbe anche essere un’opera concepita per un oratorio privato di un nobile o di un sacerdote”, ha detto lo storico dell’arte.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.