Covid Italia, stato di emergenza: proroga fino al 31 luglio?

E’ quanto emerso nel corso della riunione di ieri del Comitato tecnico scientifico sull’emergenza Covid. Le Regioni, intanto, prendendo atto di un nuovo possibile nuovo rinvio della riapertura degli impianti da sci, chiedono al governo di “assumere un impegno serio nei confronti del settore, garantendo ristori certi, immediati e proporzionati alle perdite subite”

Prorogare lo stato di emergenza per il Coronavirus fino al 31 luglio. E’ l’indicazione, a quanto apprende l’Adnkronos, emersa nel corso della riunione del Comitato tecnico scientifico di ieri. Intanto le Regioni, prendendo atto dell’ipotesi annunciata dal governo di un nuovo rinvio dell’apertura degli impianti di risalita (prevista nell’attuale Dpcm il 18 gennaio) e del conseguente incremento della crisi di tutto il comparto turistico invernale della montagna, chiedono al governo di assumere un impegno serio nei confronti di questo settore, garantendo ristori certi, immediati e proporzionati alle perdite subite”.

“Non sono d’accordo con la proroga dello stato di emergenza fino a luglio. La sfida del 2021 è quella del ritorno alla normalità, dopo un anno non possiamo più permetterci di essere in emergenza, non possiamo più trattare la vicenda con metodi estemporanei. Bisogna trovare un punto di equilibrio tra la lotta al virus e la difesa a diritti, come la tutela della salute certo, ma anche la libertà. Vogliamo consentire per altri tre anni che ci siano le conferenza stampa del sabato sera per sapere se possiamo uscire la domenica mattina?”. Lo dice Giorgia Meloni a Tg2 Post.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.