Etna, nuova eruzione: magma visibile fino in Calabria

Nuova eruzione per l’Etna. La colata lavica ha interessato il cratere di Sud Est del vulcano ed è iniziata intorno alle 22 di ieri. Il fenomeno è stato visibile, grazie alla cielo limpido della serata, anche dalla Calabria, mentre i boati sono stati avvertiti fino a Lentini. L’incremento dell’attività stromboliana è stato registrato dall’Ingv a partire dalle 19,20.

Il bollettino delle 9,58 dell’istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia parla di “decremento dell’attività esplosiva al cratere di Sud Est rispetto all’ultimo aggiornamento ed al momento l’attività rimane confinata all’interno del cratere. L’attività esplosiva produce occasionali e blande emissioni di cenere che si disperdono rapidamente in area sommitale”.

“Dalle immagini delle telecamere – prosegue il comunicato – il flusso lavico che si è propagato in direzione Sud-Ovest appare in raffreddamento. il flusso di SO2 indica valori medi ed al di sotto della soglia di attenzione. Relativamente ai segnali sismici il loro stato risulta essere grossomodo stazionario”.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.