Senhor MuTrìo il 21 ottobre al Tatum Art di Palermo

Il Senhor MuTrìo, trio jazzblues palermitano formato da Samuele Spilla (chitarra e voce), Antonio Mancino (basso e cori) e Dario La Neve (batteria e percussioni), si esibiranno live il 21 ottobre al Tatum Art di Palermo (via dell’Università, 38 – ore 21.00 – ingresso gratuito) e presenteranno i brani del loro secondo disco, dal titolo “Falso d’autore”.

“ ‘Falso d’autore’ è un disco che ha un inizio e una fine, è un racconto, un sentiero. Parla dell’arte, della natura e dei rapporti di cui siamo fattispiega Samuele Spilla, autore di tutti i brani del disco, eccetto “Luna”, scritta da Antonio Mancino.  -. Indaga la forma della nostra personalità cercandone sempre più inevitabilmente la sostanza. La forma è necessaria, ed è esaltata, ma la sostanza è vitale. L’album è composto di 10 brani: “Falso D’Autore”; “Goffredo”; Costanza”; Mavasacass”; “Vem pra mim”; “Luna”; Novembre”; “Sicomoro”; Concerto” Rembrandt”.

Prodotto artisticamente da Fabio Rizzo, registrato e mixato dallo stesso Fabio Rizzo presso INDIGO (Palermo) e Phantasma Recording Studio (Catania). Il Senhor MuTrìo, in questo dico, è stato affiancato da Alessandro Presti (tromba), Alfonso Vella (Sax), Donato Di Trapani (tastiere), Fabio Rizzo (effetti digitali, chitarre), Walter Nicosia e Alessandra Arno (cori), Veronica Cimino e Silvia Cortese (violino), Alessia Lo Coco (viola), Tiziana Cilluffo (violoncello) e Simone Tolomeo (bandoneón).

Note biografiche: il Senhor MuTrìo è un trio nato nel 2009 a Palermo. È un gruppo che unisce alla tradizione cantautorale italiana il blues delle origini e il jazz sudamericano. Il nome stesso è un manifesto della musica del trio. Trae infatti ispirazione da un pezzo di Horace Silver interpretato da Taj Mahal: Señor Blues, pieno di influenze blues e latine al suo interno.  Il primo album in studio è “Monte Cuccio n°5”, ed è stato registrato nel 2016 a Palermo da Sergio Ciulla presso il suo studio “CasaPalude”. Le sessioni di registrazione del disco hanno avuto come ospite il trombettista Samuele Davì e la veste grafica del disco è stata curata dal pittore e disegnatore Batawp (Giulio Rincione). Monte Cuccio n°5 è un disco che esplora i molti significati del termine viaggio.Viaggi che uniscono o separano, via mare, in treno o in mezzo all’erba come una formica, gravosi o distensivi, che durano troppo o troppo poco. Viaggi nel tempo o nel ricordo, che siano il percorso o che siano la meta. A febbraio 2020 è prevista l’uscita dell’album “Falso D’Autore”. Il disco è stato registrato da Fabio Rizzo negli studi di Indigo, a Palermo e nel “Phantasma Recording Studio” di Catania e gode della partecipazione di numerosi musicisti, tra i quali: Alessandro Presti alla tromba, Donato Di Trapani alle tastiere, Alfonso Vella al sax, Simone Tolomeo al bandoneón.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.