Robert Redford, morto il figlio James

Robert Redford è distrutto per la morte del figlio James di 58 anni, avvenuta venerdì scorso dopo una lunga lotta contro un tumore al fegato. James, fisicamente molto simile al padre (stesso sorriso e stessi occhi azzurri), era sceneggiatore, produttore e anche regista. Nel 2012 aveva presentato al Sundance Festival ‘The D Word: Understanding Dyslexia’, un documentario, di cui è regista e sceneggiatore, che esplorava il mondo della dislessia e che ha aperto un dibattito sull’argomento. Mentre il suo ultimo film ‘Playing Keeps’, che esplorava l’importanza del gioco e dei tempi morti nelle nostre vite, è stato presentato in anteprima virtuale online al Mill Valley Film Festival pochi giorni fa in California.

L’ufficio stampa di Robert Redford, Cindi Berger, ha detto chel’attore 84enne ècomprensibilmente devastato dalla morte del figlio: “Il dolore per la perdita di un figlio è incommensurabile”. “Jamie (così in famiglia chiamavano James, ndr.) era un figlio, marito e padre amorevole”, ha aggiunto Berger, che ha chiesto il rispetto della privacy per la famiglia Redford “in questo momento difficile”.

A dare la notizia della morte di James, è stata sua moglie Kyle, con un post su Twitter: “Jamie è morto oggi. Abbiamo il cuore spezzato. Ha vissuto una vita bellissima, incisiva, ed è stato amato da molti. Ci mancherà profondamente. Come sua moglie da 32 anni, sono molto grata per i due figli spettacolari che abbiamo cresciuto insieme. Non so cosa avremmo fatto senza di loro negli ultimi due anni”.

Molti i messaggi di cordoglio condivisi dalle star di Hollywood sui social. L’attore e regista Mark Ruffalo ha scritto: “Dannazione. Quest’anno è andato a fondo. Un’altra persona fantastica, dolce e gentile ci lascia”. Kiefer Sutherland, ha descritto James come “uno scrittore meraviglioso e un uomo meraviglioso”. La regista Jennifer Siebel Newsom ha twittato il suo dolore dicendo di avere “il cuore spezzato”: “Era un regista straordinario e una bella persona, e gli sarò per sempre grata per il suo tutoraggio quando ho iniziato a fare la regista”, ha aggiunto. Robert Redford ha altri tre figli: Scott Anthony Redford, la pittrice Shauna Redford e l’attrice Amy Redford.

In diverse interviste, James aveva parlato del suo rapporto con il padre, smentendo che gli fosse pesato essere figlio di una superstar: “A parte il fatto che tutte le mie ragazze erano innamorate e fan di mio padre – scherzava – alla fine non credo di aver sentito più di tanto di essere figlio di una star. In fondo siamo cresciuti tra le montagne, dove abbiamo praticato tutti molto sport e abbiamo passato tanto tempo all’aria aperta, lontano dal mondo del cinema”. E aveva confessato che il migliore consiglio ricevuto dal padre era stato “di fare le cose per vocazione e mai per il denaro”. (AdnKronos)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.