Meteo: nuova ondata di gran caldo

Stiamo entrando nel cuore dell’estate. La prossima settimana infatti, spiega ilmeteo.it, ci porterà fino a Ferragosto che segna tradizionalmente la parte centrale della bella stagione. Ebbene già da lunedì 10 dovremo fare i conti con una nuova ondata di caldo con punte fino a 38°C, successivamente però, occhio alle sorprese.

Lunedì 10

Partiamo dalla giornata di lunedì 10 quando ci aspettiamo un ritorno in grande stile del famigerato anticiclone africano che si distenderà per bene sul bacino del Mediterraneo abbracciando di conseguenza anche l’Italia. Spazio quindi al sole, che splenderà in maniera decisa su tutte le regioni salvo i classici temporali di calore pomeridiani sull’arco alpino. Anche le temperature sono previste in deciso aumento con valori diffusamente oltre i 32°C nelle principali città e punte massime fino a 38°C a Firenze.

Martedì 11

Il sole e il caldo ci terranno compagnia anche martedì 11, godremo insomma di una fase pienamente estiva su tutta l’Italia. Tra mercoledì 12 e giovedì 13 i temporali si faranno via via più frequenti sulle zone montuose di Alpi e Appennini con locali sconfinamenti verso le aree di pianure specie durante il pomeriggio e la serata.

Dalla giornata di venerdì 14 inizieremo a sentire gli effetti di un vortice ciclonico in discesa dal Nord Europa. Le condizioni meteo inizieranno a peggiorare in particolare sulle regioni del Nord con acquazzoni con locali grandinate specie sull’arco alpino e tante nubi sul resto dei settori. Tempo più stabile e soleggiato al Centro Sud, maggiormente protetto dallo scudo anticiclonico.

Ma eccoci arrivati a Ferragosto, sabato 15, quando il ciclone farà il suo ingresso sull’Italia provocando forti temporali al sulle zone montuose del Nord e parte del Centro in locale estensione alle vicine pianure. Insomma con gli ultimi aggiornamenti la giornata clou dell’estate potrebbe essere in parte rovinata..seguiremo gli sviluppi atmosferici aggiornandovi nei nostri futuri articoli.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.