Regione Siciliana finanzia il completamento della Metropolitana di Catania dal centro all’aeroporto

La Regione Siciliana sta finanziando il completamento della Ferrovia Circumetnea – Metropolitana di Catania che collegherà il centro della città allo scalo di Fontanarossa. Un intervento da quasi mezzo miliardo di euro, di grande impatto per la città etnea e l’intera Isola, realizzato con le risorse del #POFESRSicilia1420.

L’intervento costituisce il completamento delle tratte metropolitane della Ferrovia Circumetnea (FCE) realizzate con il PO FESR Sicilia 2007/2013: Tratta Borgo-Nesima, con la realizzazione di 4 stazioni: Milo, Cibali, San Nullo e Nesima; Tratta Galatea-Giovanni XXIII, con la realizzazione della stazione Giovanni XXIII; Tratta Giovanni XXIII-Stesicoro, con la realizzazione della stazione Stesicoro. Le tre tratte, aventi un costo complessivo pari a 183.543.576,00 euro, sono state finanziate con risorse del PO FESR 2007/2013 per 118.308.970,00 euro.

I lavori riguardano un percorso lungo 6,8 chilometri interamente in galleria e prevedono la realizzazione di otto nuove stazioni ferroviarie: San Domenico, Vittorio Emanuele, Palestro, San Leone, Verrazzano, Librino, Santa Maria Goretti, Aeroporto. A oggi sono stati aperti i cantieri del primo lotto Stesicoro-Palestro, lungo 2.2 chilometri, per un importo di 90 milioni di euro (provenienti dalla legge obiettivo 443/2001 “Infrastrutture strategiche”, delibera Cipe 111/2006). I lavori, in corso, saranno completati entro il 2022: finora sono stati realizzati oltre mille e duecento metri di galleria. La gara per l’affidamento del secondo lotto è attualmente in corso. I nuovi cantieri saranno avviati a fine 2020 – al termine dello scavo del tunnel fino a Palestro – e prevedono la realizzazione della linea ferrata e di tutte le stazioni del percorso in galleria verso lo scalo etneo. I lavori sono finanziati dalla Regione Siciliana con 402 milioni di euro provenienti dal PO FESR 2014/2020. L’intervento sarà concluso entro il 2025, permettendo così il completamento della metropolitana di Catania, sviluppata a partire dalla vecchia Ferrovia Circumetnea nata nel lontano 1890. Si tratta di un grande progetto approvato dalla Commissione Europea, ritenuto significativo anche in un’ottica di innovazione e integrazione tra città e territorio, e già premiato per la comunicazione dei migliori progetti realizzati con i fondi UE. Come deciso dall’esecutivo comunitario, il PO FESR Sicilia potrà finanziare l’opera fino a un massimo di 478 milioni di euro, a fronte di un costo complessivo di 492 milioni. Con l’acquisto di nuovi treni, fino a un importo di 59,5 milioni nell’ambito dell’Azione 4.6.2 del Programma Operativo, la dotazione finanziaria complessiva dell’intero progetto supera oggi il mezzo miliardo e si attesta a quota 551.500.000 euro.  

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.