Nel cimitero di San Giovanni Galermo non c’è più spazio per altre sepolture

Ogni angolo è già stato utilizzato e così il progetto per l’allargamento del camposanto di via Misericordia diventa una necessità primaria. Un lavoro che i sangiovannesi attendono da oltre 50 anni. Che fine hanno fatto i progetti e i piani di lavoro che mirano ad acquisire i terreni circostanti per ampliare un luogo grande poco meno di 3.000 metri quadrati?  L’amministrazione deve fare qualcosa cominciando, nell’immediato, ad assicurare nel cimitero lavori di pulizia,decoro e manutenzione fatti a regola d’arte: puntualmente, ogni volta che viene fatto la scerbamento tra le tombe, vengono tagliati i fili dell’impianto che alimentano le luci perpetue delle tombe. La conseguenza è che bisogna aspettare tempi lunghissimi prima che il danno sia riparato. Altra questione riguarda la necessità di istallare qui un nuovo impianto elettrico degno di questo nome e un sistema per il deflusso delle acque piovane che impedisca al cimitero di allagarsi nei mesi invernali.

Problemi che il consigliere del IV municipio di Catania Giuseppe Zingale, facendosi portavoce delle lamentele dei cittadini, ha prontamente segnalato tante volte negli ultimi anni  alle istituzioni competenti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.