È morta Maddie McCann, la Procura tedesca avvisa la famiglia

Il procuratore tedesco a capo dell’indagine su Madeleine McCann, la bimba scomparsa nel 2007 in Portogallo all’età di 3 anni, ha scritto ai genitori della piccola per comunicargli di avere “prove concrete” che la figlia è stata assassinata, ma “non può rivelare altre dettagli”.

Hans Christian Wolters sta conducendo le indagini su Christian Brueckner, 43 anni, l’uomo indicato come il principale sospettato della scomparsa di Maddie. Secondo quanto riportato dal Daily Mail e dal Mirror, Wolters ha detto che c’è stato un crescente scambio di informazioni tra la squadra tedesca, Scotland Yard e il Portogallo, ma ha ammesso che “non tutti i dettagli sono stati trasmessi”.

Parlando dal suo ufficio nella città tedesca di Braunschweig, Wolters ha detto al Mirror: “Abbiamo ristabilito i contatti con la famiglia McCann per iscritto. Ovviamente, consideriamo che sarà molto difficile per la famiglia sapere che consideriamo Madeline morta, ma non possiamo dire perché. E’ più importante inchiodare il colpevole piuttosto che mettere le nostre carte sul tavolo spiegando loro perché pensiamo lo sia”.

Chi è il pedofilo sospettato d’averla uccisa

Il cittadino tedesco 43enne sospettato di avere ucciso Madeleine McCann, Christian Brueckner, è stato condannato per reati sessuali contro i minori, ma anche per droga. Ed è stato anche riconosciuto colpevole in primo grado per lo stupro di una 72 enne americana avvenuto in Portogallo nel 2005.

Thomas Klinge, portavoce della procura di Hannover, ha confermato che nel 2017 il sospetto è stato condannato ad un anno e tre mesi di carcere dal tribunale della città settentrionale tedesca di Braunschweig per possesso di materiale pedopornografico e abusi sessuali su minore. Per quella vicenda, sulla quale erano state aperte indagini nel 2014, Christian Brueckner ha già scontato la pena. Tuttavia si trova in carcere a Kiel per altri reati.

L’uomo sta scontando una condanna comminata nel 2011 per reati di droga. Alla data del 7 giugno ha scontato i due terzi della pena e il suo caso è sotto esame della Corte Federale tedesca (Bgh) per un possibile rilascio su cauzione, si legge in atti della corte risalenti al 21 aprile. Christian Brueckner è stato intanto condannato in dicembre a sette anni di carcere per lo stupro di una 72 enne americana avvenuto nel 2005 in Portogallo, ma ha presentato appello.

Christian B. è sospettato dagli inquirenti tedeschi di aver ucciso la piccola Maddie McCann, una bambina britannica di tre anni, scomparsa nel 2007 mentre si trovava in vacanza con i genitori a Playa de Luz, nella regione portoghese dell’Algarve. L’uomo ha vissuto per lunghi periodi in Portogallo fra il 1995 e il 2007. (Adnkronos)

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.