Il Covid nel mondo, alcuni aggiornamenti

Il Covid è pandemia globale e, sebbene l’attenzione dei cittadini è rivolta principalmente alla propria nazione, è bene avere dati che riguardino anche il resto del mondo. Proviamo quindi a riportare alcune notizie dall’estero.

In Francia con 306 vittime nelle ultime 24 ore si sono superate le 25 mila vittime totali e si registrano malumori da parte di alcuni sindaci che ritengono affrettata la decisione di tornare a scuola il prossimo 11 maggio. Riapertura che comunque non dovrebbe avvenire dopo la bocciatura del piano di Fase 2 da parte del Senato avvenuta poche ore fa.
Peraltro il dottor Yves Cohen, capo dei servizi di rianimazione degli ospedali Jean Verdier a Bondy e Avicenne a Bobigny, nella banlieue parigina sostiene che il primo caso francese risalirebbe a fine dicembre, prima ancora dell’allarme lanciato dalle autorità cinesi.

Non va meglio in Gran Bretagna dove le vittime sono già poco pi+ di 28.700 con 288 vittime in appena 24 ore, i contagi sono oltre 190 mila con quasi 4 mila nuovi positivi in appena 24 ore.

In tutto sono 25.428 le persone che hanno perso la vita in Spagna per complicanze legate al Covid-19 mentre sono 218 mila i contagi. Più di 121 mila le persone guarite dopo aver contratto l’infezione.

La Russia, che inizialmente sembrava distante dalla diffusione massiccia vive invece ore di angoscia e soltanto in 24 ore ha registrato oltre 10 mila nuovi positivi al Covid-19. Stando ai dati ufficiali i contagiati sarebbero finora poco più di 134 mila con 1.280 decessi registrati.

Fuori dal continente europeo, in Nigeria, preoccupa la situazione soprattutto nella zona di Kano. Il Paese più popoloso dell’Africa con quasi 200 milioni di abitanti, lunedì ha registrato quasi 2.500 casi dichiarati ufficialmente di infezione da coronavirus e 87 morti. Il governatore dello stato di Kano, Abdullahi Ganduje, ha già avvertito i 12 milioni di abitanti dello stato che “Kano ha seri problemi”.

Negli USA è salito a 1.158.041 il numero delle persone che negli Stati Uniti hanno contratto il Covid-19 con 67.682 vittime, di cui 1.450 nelle ultime 24 ore.

Sono più di tre milioni e mezzo le persone che sono state contagiate dal Covid-19 nel mondo. Lo rende noto la Johns Hopkins University, parlando di 3.506.924 positivi. È invece salito a 247.473 il numero delle persone decedute a livello globale dopo aver contratto il coronavirus.

Più di sette milioni sono invece le persone giudicate guarite dopo aver contratto l’infezione, secondo i dati diffusi dalla Johns Hopkins University.

L’invisibile virus, insomma, tiene ancora in scacco il mondo intero. Sempre più diviso tra vaccini e non, tra origine naturale o meno, un mondo sempre più fragile rispetto alla sua stessa impreparazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.