Napoli, poliziotto muore in scontro con auto rapinatori

Un poliziotto di 37 anni, Pasquale Apicella, è morto a Napoli nel tentativo di sventare un furto in banca. La pattuglia del Commissariato Secondigliano, del quale faceva parte il poliziotto, è intervenuta in via Abate Minichini, dove era stato segnalato il tentato furto alla filiale Credit Agricole.I rapinatori stavano scappando in auto imboccando Calata Capodichino, quando si sono scontrati con l’auto della Polizia a Calata Capodichino. Nello scontro Pasquale Apicella, poliziotto del Commissariato Secondigliano, ha perso la vita, mentre il collega è sotto choc ma in buone condizioni di salute ed è stato dimesso dall’ospedale Cardarelli di Napoli, dove era stato portato nella notte.

Due rapinatori sono stati catturati. Si tratta di due rom stranieri domiciliati nel campo rom di Giugliano in Campania (Napoli). Entrambi i fermati, che poco prima avevano tentato una rapina in una filiale di banca in via Abate Minichini, sono stati portati in ospedale dove vengono sottoposti a cure per le ferite riportate nel violentissimo scontro. Un terzo uomo, presente nell’auto al momento dello schianto, è riuscito a fuggire ed è attualmente ricercato. L’altro poliziotto presente nell’auto insieme all’agente Apicella è stato invece curato sul posto e per lui non è stato necessario il trasporto in ospedale.

È un dolore immenso la perdita di un giovane appartenente alla Polizia di Stato nell’adempimento del dovere per il bene della collettività. Sono vicina alla famiglia colpita da una immane tragedia e desidero rinnovare i sentimenti di apprezzamento e riconoscenza per il quotidiano impegno di tutte le donne e gli uomini delle forze dell’ordine al servizio dei cittadini”, ha dichiarato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. “Rivolgo l’augurio di pronta guarigione all’Assistente Capo Salvatore Colucci rimasto ferito questa mattina”, ha concluso il ministro Lamorgese.

Il Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli, ha espresso “profondo cordoglio e sentimenti di commossa vicinanza ai familiari” dell’Agente Scelto della Polizia di Stato Pasquale Apicella deceduto questa mattina a Napoli. “In giornate che vedono impegnate le Forze dell’ordine nei controlli per il contenimento del coronavirus, si legge in una nota, la Polizia di Stato continua l’attività di controllo a presidio di legalità contro la criminalità, pagando un prezzo altissimo con la perdita di un suo uomo”. Il Capo della Polizia ha augurato una pronta guarigione all’altro componente della volante l’Assistente Capo della Polizia di Stato Salvatore Colucci, rimasto ferito.

Cordoglio” anche dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris. “Esprimo il più profondo cordoglio a nome della città – aggiunge de Magistris – alla famiglia dell’agente scelto ucciso ed a tutti gli uomini e le donne della Polizia di Stato che ogni giorno sono impegnati con professionalità e sacrificio nella prevenzione e repressione del crimine. Al poliziotto ferito vanno gli auguri di una pronta guarigione“, conclude il sindaco.

Poliziotto di 37 anni, un giovane papà, ucciso a Napoli nel tentativo di sventare una rapina in banca: arrestati due giovani Rom che non si sono fermati, investendo l’auto della pattuglia. Immagini devastanti, che fanno male al cuore. Spero che questi delinquenti senza scrupoli paghino fino in fondo, senza sconti! Una preghiera per l’agente scelto Pasquale Apicella, un abbraccio commosso ai suoi cari e all’intera Polizia di Stato“, ha invece scritto Matteo Salvini su Facebook.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.