Coronavirus, Unione Europea lancia task force

Il Covid 19 nell’Ue “continua a diffondersi, la situazione è molto complessa. Serve un’azione molto rapida, con un forte coordinamento a tutti i livelli e un approccio complessivo e coerente. È per questo che oggi lanciamo il Corona Response Team“, del quale faranno parte i commissari Janez Lenarcic (Gestione crisi), Stella Kyriakides (Salute), Adina Valean (Trasporti), Paolo Gentiloni (Economia), Ylva Johansson (Affari Interni). Lo dice la presidente della Commissione europea Ursula Von Der Leyen, in conferenza stampa a Bruxelles.

La situazione relativa alla Covid-19 nell’Unione europea “probabilmente peggiorerà”, pertanto “ogni Paese deve prepararsi ed essere pronto” ad affrontarla, ha sottolineato il commissario europeo alla Gestione delle crisi Janez Lenarcic.

È ora di dichiarare che l’Ue è pronta ad usare tutte le opzioni disponibili, se e quando occorrano, per salvare la nostra crescita” economica “dai rischi al ribasso” dovuto all’epidemia di Covid19, ha detto dal canto suo il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni aggiungendo che in questi giorni “assistiamo al materializzarsi dei rischi al ribasso” dovuti alla Covid19. “È ancora troppo presto per quantificarli, ma non vanno minimizzati. L’ipotesi di una crisi a V“, con una rapida discesa e una altrettanto veloce risalita, “non è scontata e potrebbe rivelarsi ottimistica“.

La Commissione europea esaminerà la richiesta del governo italiano di avere flessibilità per affrontare l’epidemia di Covid19 “in uno spirito di solidarietà e di comprensione della situazione“, ha affermato ancora Gentiloni per il quale la “reazione” dello spread Btp-Bund all’epidemia nel Nord Italia “va monitorata, ma al momento mi sembra fisiologica, più che patologica“. “Sul piano economico – prosegue Gentiloni – le regole del patto di stabilità prevedono che in circostanze eccezionali, che non dipendono dai governi ma da fattori esterni, ci possano essere delle deviazioni dagli impegni di finanza pubblica“. “Questo – continua – è un chiaro caso di questo genere, quindi quando arriverà la richiesta del governo italiano, penso che la Commissione Europea la esaminerà con la massima apertura e disponibilità“. “Quello di cui c’è bisogno oggi è dare un messaggio di solidarietà da parte dell’Europa a tutti i Paesi europei e in particolare all’Italia, che in questo momento ha difficoltà maggiori“, conclude Gentiloni. (Adnkronos)

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.