Coronavirus in Sicilia. La situazione al 27 marzo

Questi i principali dati forniti dalla Regione Siciliana. I pazienti attualmente positivi in Sicilia sono 1.168 e si registra un netto calo rispetto ai giorni scorsi con 73 casi positivi in più (ieri erano stati 159). Il totale dei tamponi validati dai laboratori regionali è di 11.079, di cui 1.260 positivi trasmessi all’Istituto Superiore di Sanità. Sottraendo a questo numero le 39 vittime registrate (6 in più rispetto a ieri) e i 53 pazienti guariti rimangono positivi appunto 1.168 pazienti.

Di questi 668 pazienti sono posti in isolamento domiciliare mentre 500 sono ricoverati nelle strutture sanitarie isolane, 75 si trovano in terapia intensiva.

Intanto preoccupa nell’isola la situazione dell’Oasi di Troina in provincia di Enna, dove si pensa all’istituzione di una nuova zona rossa.

A Palermo, con un volo proveniente da Dublino, è rientrato un giovane che rilevato sintomatico in Irlanda è stato autorizzato dalle locali autorità a rientrare in Italia passando per Bruxelles. Al giovane non era stato effettuato alcun tampone, fatto poi al suo arrivo a Palemro dove è giunto dopo esser transitato da Roma Fiumicino. Qui il giovane aveva fatto nuovamente presente la situazione ma previa veloce visita sarebbe stato imbarcato per Palermo Punta Raisi con guanti e mascherina. Al suo arrivo se ne è occupato il servizio 118 che lo ha portato al Covid-Hospital di Partinico dove il tampone ha dato esito positivo.

Fra i soggetti più colpiti in Sicilia ci sono gli operatori sanitari, contagi si registrano all’ospedale di Modica, all’ospedale Umberto I di Enna dove sono risultati positivi tre medici, alla struttura per anziani di Villafrati positivo anche un infermiere.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.