Sequestro record di cocaina, 3 tonnellate a Livorno

Oltre 3 tonnellate di cocaina sono state sequestrate su una nave battente bandiera delle Isole Marshall, proveniente dalla Colombia, attraccata nel porto di Livorno, che poi ha fatto sosta a Genova prima di approdare oggi a Marsiglia.

I tre trafficanti (l’identità non è stata resa nota, come anche la nazionalità per esigenze investigative) che hanno prelevato il carico nel porto francese sono stati arrestati quando sono entrati in una villa.

Si tratta del secondo più grande sequestro di cocaina mai avvenuto in Italia. Il valore stimato della sostanza stupefacente supera i 400 milioni di euro.

La notizia della maxi operazione antidroga nel Mediterraneo è stata data in una conferenza stampa dal procuratore di Marsiglia collegato in videoconferenza con il procuratore di Firenze, Giuseppe Creazzo, i pm Luca Tescaroli, Eligio Paolini e Beatrice Giunti, il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Livorno, colonnello Massimiliano Sole, il comandante del reparto operativo di Livorno, tenente colonnello Armando Ago, e il comando del nucleo investigativo di Livorno, il maggiore Michele Morelli.

A seguito di un ordine europeo d’indagine della Procura di Marsiglia diretto alla Procura di Firenze, è stato comunicato l’arrivo al porto di Livorno della nave battente bandiera delle Isole Marshall con un carico sospetto verosimilmente di stupefacenti. Lunedì 24 febbraio l’imbarcazione è giunta a Livorno e subito è scattata l’operazione da parte degli investigatori italiani.

Le attività di perquisizione condotte dai carabinieri di Livorno, su delega della Direzione distrettuale di Firenze, hanno consentito di verificare che la nave trasportava un container contenente 3 tonnellate, tre quintali e 30 kg di cocaina. La droga era occultata all’interno di zaini rinvenuti pieni di cocaina (ognuno ne conteneva 37/38 Kg). Lo stupefacente è stato sequestrato e trasferito in un caveau di Livorno.

Gli zaini svuotati sono stati riempiti di altro materiale e rimessi al loro posto nel container. Solo un kg di cocaina è stato lasciato in modo da far scattare l’arresto per i trafficanti quando hanno preso il carico.

Dal momento in cui la nave è entrata in acque territoriali francesi sono state avviate le intercettazioni da parte della Procura di Marsiglia. Gli investigatori hanno collocato le microspie mentre la nave si trovava al porto di Genova, dove ha sostato ieri prima di dirigersi al porto di Marsiglia, dove è giunta questa mattina.

All’arrivo nel porto francese si sono presentate tre persone con un camion che ha prelevato il materiale portandolo in una villa. I tre sono stati arrestati dalla polizia francese.

Immagine d'archivio

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.