Coronavirus, secondo morto in Italia

Un altro caso di morte che potrebbe essere legato al Coronavirus in Italia, questa volta in Lombardia. A quanto apprende l’Adnkronos da fonti qualificate, si tratta di una donna ricoverata e in attesa del risultato del tampone.
Soltanto ieri la prima vittima nel Paese: si tratta di Adriano Trevisan, un pensionato padovano di 78 anni, originario di Monselice e che viveva a Vo’ Euganeo. A quanto apprende l’Adnkronos, è morto venerdì sera poco dopo le 22.45. L’uomo era in terapia intensiva in condizioni critiche ed è deceduto all’ospedale di Schiavonia. Di oggi, invece, la notizia di un nuovo caso positivo registrato in Veneto, a Dolo nel veneziano. La positività è stata confermata dal Centro regionale di Padova. I campioni sono stati inviato all’Istituto superiore di sanità di Roma. A confermarlo la regione Veneto. Si tratta di un 67enne ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Padova.

Sono intanto “stabili”, come già ieri sera, le condizioni del 38 enne ricoverato a Codogno per nuovo coronavirus. Per il ‘caso indice’, colpito da Covid-19 in forma grave, resta confermata l’intenzione di un trasferimento all’ospedale Sacco di Milano quando il quadro clinico lo permetterà.

A quanto apprende l’Adnkronos, inoltre, ieri sarebbe stato individuato un caso di coronavirus presso l’Ospedale Civile di Cremona. Si tratterebbe di un paziente ricoverato da 5 giorni nel reparto di pneumologia. Salgono così a 18 i casi accertati in Italia, due in Veneto – con il primo decesso nel nostro Paese – e 16 in Lombardia. L’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera ha spiegato che sono risultati positivi “cinque operatori sanitari dell’Ospedale di Codogno e tre pazienti”. (Adnkronos)

In foto il Pronto Soccorso di Codogno ora chiuso

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.