Somalia, attacco al palazzo presidenziale di Mogadiscio: tre morti

Sarebbe ancora in corso un attacco dei militanti al-Shabaab a Mogadiscio, la capitale della Somalia. Secondo l’emittente ‘al-Arabiya’, un commando di almeno cinque persone ha attaccato il complesso che ospita la presidenza, ma è stato respinto ed almeno tre assalitori sono rimasti uccisi. I due assalitori rimasti in vita si sono poi spostati nel vicino parcheggio del Syl Hotel, frequentato da numerosi politici, ma anche in questo caso non sarebbero riusciti a penetrare nell’edificio. L’emittente panaraba specifica che le forze di sicurezza hanno evacuato i politici che si trovavano all’interno dell’hotel.

Fonti di polizia, citate dall’agenzia di stampa ‘Dpa’, hanno invece dichiarato che gli assalitori sono entrati nell’hotel e avrebbero ucciso alcuni uomini della sicurezza. Un ufficiale della polizia somala, Ahmed Bashane, ha confermato che sono in corso scontri a fuoco nell’area. “Le forze di sicurezza stanno facendo il massimo per affrontare questa difficile situazione e diverse persone sono state tratte in salvo dall’hotel“, ha commentato un portavoce del governo, spiegando che alcune guardie sono rimaste uccise. Gli assalitori indossavano uniformi delle forze di sicurezza. L’attacco è stato rivendicato dagli al-Shabaab tramite la loro ‘Radio Andalus’.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.