Pietro Agen: Poteri forti, Massoneria e dintorni

Ultimo incontro di fine anno con il Presidente della Camera di Commercio del Sud Est, dottor Pietro Agen.

Argomento: se il 2020 potrà essere un anno di “svolta” nel Paese, in Sicilia, e se chi “tiene” le fila dell’attuale destabilizzazione – cioè i cosiddetti “poteri forti” – continueranno a condizionare la vita della collettività nazionale e regionale.

Agen è sintetico nel definire la situazione odierna: “La Mafia? La mafia non è un potere: è un contropotere. Un contropotere che va combattuto e contrastato continuamente. La Massoneria? La Massoneria italiana deve uscire dalla riservatezza esasperata e deve avere prontezza nell’allontanare soggetti che con la Massoneria hanno ben poco a che fare. Poteri forti? Non ci sono poteri forti in Sicilia, ma sicuramente c’è sete di potere, e c’è mancanza di assunzione di responsabilità e ambizione di assumere ruoli senza avere alcuna progettualità alle spalle”.

Così stando le cose? Agen risponde: “Necessario cambiare le regole del gioco: occorre creare un reale clima di legalità e determinare concrete condizioni per favorire lo sviluppo. Le condizioni non si inventano ma si creano”.

 

A seguire l’incontro di Salvo Barbagallo con Pietro Agen

Riprese audio, video, servizio web di Luigi Asero

Potrebbero interessarti

One Thought to “Pietro Agen: Poteri forti, Massoneria e dintorni”

  1. Mike

    800 euro per andare a Roma da Catania? Ma siamo Matti? Vuol dire che la Mafia e’ ancora li! Da Londra a Catania Costa piu’ o meno 100€ andata e ritorno. Siciliani ribellatevi e non folate piu’ da questo aereoporto a meno che i prezzi non si abbassino al 100 per 100

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.