Sicilia orientale flagellata: un morto a Noto, mega voragine a Ispica

L’allerta rossa sulla Sicilia orientale questa volta si è rivelata assolutamente corretta e lo scenario che si prospetta oggi è quello di un disastro partito dalla tarda serata di ieri nelle zone del basso ragusano come a Ispica dove il nubifragio ha causato l’improvvisa formazione di una voragine di enormi dimensioni che ha letteralmente inghiottito otto automobili. Tutti gli automobilisti sono riusciti fortunatamente a mettersi in salvo, il sindaco ha invitato i residenti della zona a non uscire di casa. Nel ragusano sono caduti oltre 260 mm di pioggia in poche ore.

Ha perso invece la vita, un agente di polizia penitenziaria Giuseppe Cappello di 52 anni che era stato segnalato come disperso nella notte, il corpo dell’uomo è stato ritrovato questa mattina dai vigili del fuoco sulla statale tra i comuni di Noto e Rosolini. L’agente si trovava a bordo della sua auto, una Dacia Sandero rimasta in panne. L’uomo probabilmente è sceso dall’auto per richiedere soccorso ma è stato trascinato dalle acque del fiume Tellaro esondato. Sempre nel siracusano i Vigili del Fuoco hanno recuperato e tratto in salvo complessivamente sedici persone.

Scuole chiuse a Catania come a Caltagirone, A Catania l’apertura della Fiera dei Morti nell’ex mercato ortofrutticolo di San Giuseppe La Rena è rinviata a domenica.

Intanto, continuano senza sosta le operazioni di rimozione di fango e detriti dalle strade provinciali dell’agrigentino.

VEDI ANCHE FOTO E VIDEO ALLUVIONE ROSOLINI

Foto copertina: voragine a Ispica (da Blogsicilia.it)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.