Omicidio a Cernusco sul Naviglio. Vittima un uomo originario di Taranto

Si indaga sull’omicidio dell’uomo di 63 anni, Donato Carbone, originario di Taranto, ex imprenditore edile, ucciso ieri sera a colpi di arma da fuoco mentre era all’interno della sua auto, nella corsia del box del condominio in cui viveva a Cernusco sul Naviglio (Milano).

I carabinieri sono intervenuti sul posto dopo l’allarme lanciato da un vicino che, sceso nel garage per prendere l’auto, si era reso conto di quanto era accaduto. Ora i militari stanno indagando sulla vita della vittima, che viveva da anni in Lombardia, per risalire al responsabile e ai motivi dell’omicidio.

Come riportato dall’edizione di Milano del Corriere, l’esecuzione è avvenuta in una palazzina di via don Lorenzo Milani 17. Una zona residenziale all’ingresso di Cernusco sul Naviglio. La vittima viveva qui da anni insieme alla moglie che però al momento dell’omicidio, come riferito al Corriere dalla cognata, era via in gita con un gruppo di amiche. Sono stati gli abitanti del palazzo a chiamare i soccorsi alle 18.44 quando hanno sentito l’esplosione di molti colpi di pistola.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.