La Francia ha rischiato un altro 11 settembre: svelata notizia bomba

Il ministro dell’Interno francese, Christophe Castaner, nel corso di una trasmissione andata in onda sulla rete “France 2” ha svelato che i servizi di sicurezza antiterrorismo, nelle scorse settimane hanno sventato un attacco in Francia da parte di un terrorista che è così descritto dal ministro francese: “Un individuo che voleva ispirarsi all’11 settembre e agli aerei che hanno distrutto le torri del World Trade Center è stato fermato dai nostri servizi”

Il ministro precisa poi che i Servizi hanno sventato oltre 60 attentati dal 2013 a oggi e che questo in stile “11 settembre” sarebbe stato sventato pochi giorni prima “dell’attacco alla prefettura di Parigi avvenuto il 3 ottobre e nel quale quattro agenti sono rimasti uccisi“.

A questo punto va ricordato che a  condurre quell’attacco fu un poliziotto e che la versione data fu quella di una “strage di gelosia”, motivazione basata sul fatto che la prima delle quattro vittime fu una poliziotta bionda che si trovava all’ingresso dei locali di Polizia. Nessuno credette a quella versione perché era evidente come il persistere dell’attentatore, un poliziotto che lavorava negli stessi uffici, nell’entrare e far strage era un “modus operandi” ben differente da chi uccide l’amore non corrisposto. Inoltre lo stesso poliziotto pare, ma mancano conferme, che per svariati mesi avesse lavorato al nucleo informatico ascoltando ed esaminando video di matrice jihadista. Cosa che potrebbe averlo convinto a radicalizzarsi dopo che già si era convertito all’Islam. Le parole del ministro pronunciate ieri ci convincono così che il non credere alla versione ufficiale della “gelosia” improvvisa fosse atteggiamento corretto. E ciò non ci conferisce merito, ma semplicemente ci allarma ulteriormente.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.