Altro colpo della DIA al clan Rinzivillo di Gela: sequestro milionario

La Direzione Investigativa Antimafia di Caltanissetta ha eseguito un provvedimento di sequestro di beni, disposto dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Caltanissetta,  per un importo di circa due milioni e mezzo di euro nei confronti del 57 enne Santo Valenti di Gela perché ritenuto contiguo al clan Rinzivillo secondo le risultanze dell’operazione “Extra fines Druso” dell’ottobre 2017 quando fu arrestato per il reato di attività estorsiva aggravata dal metodo mafioso a danno di imprenditori del settore ortofrutticolo operanti nella Capitale.

Secondo la DIA l’operazione avrebbe messo in risalto l’anomalo incremento di ricchezza del Valenti cui sono stati sequestrati società di capitali, ditte individuali e una partecipazione societaria, un terreno e un fabbricato a Potenza e svariati fabbricati a Gela insieme a conti bancari e autoveicoli.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.