L’economia a Gentiloni nella squadra europea di Ursula Von Der Leyen

Agli Affari economici Paolo Gentiloni. Incarico prestigioso presso la Commissione Europea per l’uomo del Pd e dell’Italia. La “squadra” di Ursula Von Der Leyen è stata presentata oggi e così la nomina di Gentiloni, in verità già certa nei giorni scorsi, è ufficiale. La presidente ha chiarito subito: “Vogliamo un’economia forte: le regole sono chiare, i limiti sono chiari e la flessibilità è chiara. All’interno di queste regole affronteremo le diverse opzioni e i diversi problemi“.

A Gentiloni con una lettera la Presidente precisa che in merito alla situazione italiana lui, da commissario all’Economia dovrà assicurare “l’applicazione del patto di stabilità, utilizzando appieno la flessibilità permessa all’interno delle regole“, Gentiloni ringraziando la Presidente per la fiducia ha dichiarato “Cercherò di onorare l’Italia, il cui governo mi ha proposto, lavorando nell’interesse di tutti i cittadini europei e in costante raccordo con il Parlamento europeo e le istituzioni dell’Unione“.

Questa la lista completa presentata.

 

Ursula von der Leyen (Germania): Presidente
Valdis Dombrovskis (Lettonia): Vicepresidente esecutivo Economia
Margrethe Vestager (Danimarca): Vice presidente esecutivo, Digitale e Concorrenza
Frans Tiommermans (Olanda): Vicepresidente esecutivo Green deal europeo
Vera Jourova (Repubblica ceca): Vicepresidente con delega ai Valori democratici e trasparenza
Duvravka Suica (Croazia): Vicepresidente Democrazia e demografia
Johannses Hhn (Austria): Bilancio
Didier Reynders (Belgio): Giustizia
Mariya Gabriel (Bulgaria): Innovazione e Gioventù
Stella Kyriakides (Cipro): Salute
Kadri Simon (Estonia): Energia
Jutta Urplainen (Finalndia): Internal partnership
Sylvie Goulard (Francia): Mercato interno e nuova direzione Industria e spazio
Margaritis Schinas (Grecia): Vice presidente e Protezione dello stile di vita europeo
László Trócsányi (Ungheria): Politica di vicinato e allargamento
Phil Hogan (Irlanda): Commercio
Paolo Gentiloni (Italia): Affari economici
Virginijus Sinkievius (Lituania): Ambiente e oceani
Nicolas Schmit (Lussemburgo): Lavori
Helena Dalli (Malta): Uguaglianza
Janusz Wojciechowski (Polonia): Agricoltura
Elisa Ferreira (Portogallo): Coesione e riforme
Rovana Plumb (Romania): Trasporti
Maros Sefcovic (Slovacchia): Vice presidente e Relazioni internazionali Janez Lenar (Slovenia): Gestione delle crisi
Ylva Johansson (Svezia): Affari interni
Josep Borrell (Spagna): Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza

 

 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.