Drogato pestava la ex: arrestato dai Carabinieri di Misterbianco

La droga era stata la causa della fine della sua relazione. Adesso anche della sua libertà. Un 23 enne di Misterbianco è stato arrestato dai Carabinieri di Misterbianco, in fragranza di reato, con le accuse di tentata estorsione e atti persecutori nei confronti della sua ex convivente di 21 anni dalla quale aveva avuto due bambini di 3 e 2 anni durante i cinque anni di convivenza. L’uomo tossicodipendente sperperava tutto il poco denaro a disposizione per acquistare le dosi di stupefacenti. La donna a un certo punto aveva deciso di interrompere il rapporto anche per preservare l’incolumità dei figlioletti.

L’uomo ha così iniziato a perseguitarla pretendendo di avere da lei denaro e picchiandola più volte anche davanti ai figlioletti e al padre di lei col quale era giunto anche a colluttazioni. La donna si è così convinta a rivolgersi ai Militari dell’Arma che hanno notificato la denuncia all’Autorità Giudiziaria. Proprio in quei frangenti l’uomo si ripresentava a casa della ex per minacciarla chiedendo indietro l’anello di fidanzamento e pretendendo denaro. Proprio in quel momento, mentre lui la minacciava di bruciarle l’auto i Carabinieri arrivavano a casa della donna su richiesta del padre e coglievano così in flagranza di reato il 21 enne ora recluso nel carcere di piazza Lanza dove il Gip ha deciso che per adesso debba rimanere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.