Inseguiti in mare dalla Guardia di Finanza: contrabbandavano 6 tonnellate di sigarette

L’operazione della Guardia di Finanza lo scorso primo Maggio, nella notte, quando un motopesca è stato intercettato al largo di Trapani. Ne è scaturito un inseguimento in mare per quasi due ore con ausilio di motovedette anche da Palermo, Messina e Cagliari. Infine l’abbordaggio, il sequestro e gli arresti. Cinque in tutto, tutti tunisini. 610 casse di sigarette per un totale di quasi sei tonnellate, che i cinque hanno provato prima a incendiare, poi a buttare in mare. La Guardia di Finanza è comunque riuscita a bloccare e sequestrare tutta la merce.

Il carico era certamente destinato al mercato nero siciliano dove da un po’ di tempo si ricominciano a notare i “banchetti” di sigarette di contrabbando soprattutto in rioni popolari.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.