Mafia del calcestruzzo, arrestato anche il boss di Calascibetta

Tre arresti nell’ennese. In un’operazione antimafia coordinata dalla DDA di Caltanissetta ed eseguita dalla Squadra Mobile di Enna sono stati arrestati Carmelo Bruno, 58 enne, accusato di essere  boss di Calascibetta e due imprenditori: Giuseppe Di Venti, 50 anni, e Giuseppe Antonio Falzone, 58 anni, entrambi ennesi. Per loro l’accusa è di concorso in associazione mafiosa.

L’operazione “Cerberus” è stata eseguita alle prime luci dell’alba e ha visto l’impiego di decine di poliziotti della Questura di Enna lavorare insieme ai colleghi del commissariato di Leonforte.

I due imprenditori sono titolari di un azienda per la produzione di calcestruzzo e secondo l’accusa avrebbero favorito l’organizzazione mafiosa informando sullo svolgimento di cantieri edili nel territorio e “sostenendola economicamente e facendo da intermediari tra l’associazione e le ditte che eseguivano lavori edili pubblici e privati, il tutto in cambio del sostegno mafioso per il conseguimento di forniture di calcestruzzo a danno di altre ditte o comunque senza doversi attenere a parametri concorrenziali”. L’operazione segue la precedente operazione antimafia “Goodfellas” del giugno 2017 e prende spunto dalle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.