Rissa fra senzatetto: uno ospitava un cane, il clandestino non lo voleva

Una rissa sarebbe esplosa nella serata di venerdì 1 marzo nella centralissima via Sant’Euplio a Catania. I due senzatetto, entrambi cingalesi, si erano creati due piccoli rifugi di fortuna ma l’aggredito avrebbe avuto il torto di tenere vicino a sé un cane randagio che gli faceva compagnia giorno e notte.

Così l’aggressore che più volte gli aveva intimato di cacciarlo via ieri è passato dalle parole ai fatti colpendo l’uomo con calci e pugni e causandogli fratture scomposte allo zigomo e lesioni orbita con presenza di un ematoma retrobulbare.

Fortunatamente sono prontamente intervenuti i Carabinieri che hanno subito arrestato l’aggressore impedendo così che si arrivasse a peggiori conseguenze. Il 118 ha trasportato invece il ferito all’ospedale Garibaldi.

L’aggressore, poi arrestato, è il 59 enne Weda Silva Nihal Chandrasiri che si è poi accertato avere già ricevuto un decreto di espulsione in qualità di clandestino già nel 2013. Evidentemente mai osservato.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.