Acicatena: spacciava in casa dinanzi la figlia di soli 7 anni, arrestata 33 enne

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Acireale hanno arrestato nella flagranza una 33 enne del posto, già gravata da precedenti penali specifici, poiché ritenuta responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’intuito investigativo dell’equipaggio della gazzella, impegnato nel controllo del territorio, ha consentito proprio ai due militari di cogliere, durante il passaggio davanti l’abitazione della donna, l’eccessivo viavai di giovani, di cui alcuni noti perché assuntori abituali di droga.

Circostanza che ha imposto agli operanti di intervenire immediatamente tramite accesso e contestuale perquisizione dell’immobile, luogo in cui, alla presenza della donna e, purtroppo, di una bambina di soli 7 anni, sono stati rinvenuti: 2 chilogrammi di “marijuana”, in parte già suddivisa in dosi, un bilancino elettronico di precisione nonché del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in vendita.

La droga, scovata dai carabinieri nelle due camere da letto, è stata sequestrata, mentre l’arrestata in attesa della direttissima è stata trattenuta in camera di sicurezza. La bambina, in attesa delle decisioni del giudice, è stata affidata ad una zia materna.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.