Infermiera uccide i figli con un’iniezione e si suicida

Una donna, Marisa Charrère, ha ucciso i due figli, di 7 e 9 anni, e poi si è suicidata. È quanto accaduto ad Aymavilles, un paese a pochi chilometri da Aosta.

Da una prima ricostruzione della squadra mobile intervenuta sul posto la donna, un’infermiera di 48 anni che lavorava presso il reparto di cardiologia dell’ospedale di Aosta, avrebbe fatto ai due bambini un’iniezione letale.

Prima di suicidarsi avrebbe lasciato due lettere lamentandosi delle avversità della vita e del loro peso ormai insostenibile.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.