Gilet gialli, scontri sugli Champs-Élysées

[AdnKronos]

 

Parigi in stato di massima allerta per l’invasione dei ‘gilet gialli. I manifestanti che protestano da giorni contro il caro carburante in tutta la Francia sono nella Capitale.

E si registrano scontri e disordini sugli Champs-Élysées: la polizia ha lanciato lacrimogeni contro i dimostranti che tentavano di marciare verso Place de la Concorde e verso l’Eliseo, mentre il luogo autorizzato per la manifestazione è solo Campo di Marte. Alcuni gruppi hanno costruito barricate, utilizzando gli arredi delle terrazze dei caffè, pezzi di pavimentazione e barriere di cantiere. 

IDRANTI – Per fermare i manifestanti, gli agenti hanno fatto ricorso anche agli idranti. Secondo quanto riferito da ‘Le Figaro’, “gruppi a rischio” erano stati segnalati fra i dimostranti in arrivo. Intonando la Marsigliese, i gilet gialli urlano slogan come ‘Macron dimettiti’ e ‘La Francia in collera’.

TENSIONE – Che la tensione sia alle stelle lo ha dimostrato l’episodio di venerdì ad Angers, dove un ‘gilet giallo’ minacciava di farsi saltare in aria nel parcheggio di un centro commerciale se non fosse stato ricevuto dal presidente Emmanuel Macron. Dopo un negoziato durato ore, l’uomo, che aveva con sé una bomba a mano, si è arreso alla polizia. Secondo l’emittente ‘Bfmv’, a Parigi saranno schierati almeno tremila tra poliziotti e gendarmi.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.