Non c’è Rosatellum senza spine: come si vota il 4 marzo?

Pubblichiamo la registrazione integrale dell’incontro organizzato a Catania da CittàInsieme durante il quale l’avvocato Massimo Asero spiega la nuova legge elettorale varata a novembre e ne illustra i tratti salienti. Un approfondimento che riteniamo parecchio importante a pochi giorni dalla consultazione politica del 4 marzo.

L’avvocato Massimo Angelo Asero è studioso di Diritto Europeo e fondatore del sito (e del progetto) homoweb.it (Comunità online e Identità Umana).


 


Per evitare l’annullamento del voto, occorre ricordare due cose: non è valido il voto disgiunto (vale a dire non si può votare un candidato e una lista che non lo sostiene) e non ci sono le preferenze (quindi non si può indicare una preferenza tra i candidati del listino di partito, ovvero l’elenco di nomi riportato accanto ai simboli).

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.