Paola Turci porterà il suo “Secondo cuore” a Catania e Palermo

di Giuseppe Stefano Proiti

Paola Turci è fra gli artisti più apprezzati del panorama musicale italiano. Nasce a Roma il 12 settembre del 1964 e a soli 22 anni debutta al Festival di Sanremo. La sua carriera inizia con quel sorriso combattivo che scalfisce la roccia, quello di una bambina sognante, consapevole però di trovarsi “in questa terra di uomini”. Uomo, è anche una parola brutta. Arte, invece, è sempre una parola bella.
Vantando fra le più disparate e importanti collaborazioni artistiche, sono 30 anni di carriera. Dopo il tour estivo, Paola Turci sale adesso sui palchi dei teatri più prestigiosi d’Italia con il Secondo Cuore Tour, cavalcando l’onda del nuovo successo “Offline”, brano uscito lo scorso 29 settembre che ha dato vita alla riedizione dell’album. Il Secondo cuore, disco fortunato che ha conquistato pubblico e critica, è dunque riapparso sugli scaffali dei negozi, negli stores, sulle piattaforme digitali con un dvd a sorpresa e altri due inediti: “Eclissi” e “Al posto giusto”.
La nuova avventura live segue una stagione ricca di soddisfazioni e riconoscimenti per la cantautrice e interprete romana, tra cui la partecipazione come giurata d’eccezione a Venezia 74 per Soundtrack Stars Award, Premio Collaterale della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, in cui si sceglie la migliore colonna sonora tra quella dei film in concorso.
Il tour – nella nuova programmazione organizzata da Puntoeacapo con la direzione artistica di Nuccio La Ferlita – è partito il 15 novembre da Torino, e approderà in Sicilia per due imperdibili concerti: Teatro Metropolitan – Catania, (giovedì 23 novembre ore 21.00) e Teatro Golden – Palermo (venerdì 24 novembre ore 21.00). I biglietti sono disponibili oltre che ai botteghini e negli abituali siti online, su www.puntoeacapo.uno. RTL  102.5 è media partner ufficiale.

Un ritorno attesissimo. I fans siciliani potranno finalmente riassaporare il gusto di una musica grintosa, elegante, graffiante, coinvolgente …  che a tratti può sprofondare nella malinconia delle onde … “E mi arriva il mare”.
Un tuffo nel passato di Paola Turci non è “Un’emozione da poco”, se si considera  il suo intenso trascorso. Il 15 agosto del 1993 rimane vittima di un terribile incidente stradale: 100 punti di sutura sul volto e l’occhio destro salvato soltanto grazie a 12 interventi chirurgici consecutivi. Un dolore fisico, ma anche interiore. Inizialmente non voleva più uscire di casa, non si sentiva più bella come prima. Cercava di mascherare in ogni modo le tracce di quelle ferite, servendosi anche di acconciature adatte.
A un certo punto la svolta: decide di volersi bene, di accettarsi, anche con i suoi piccoli difetti, di farsi bella per lei. Il mondo da quel momento per lei torna ad essere stupendo. Perché è tutta una “Questione di sguardi” … dipende molto da come la vedi. Le cicatrici … puoi dire che erano ferite, oppure che sono dei punti in cui la pelle torna a rifarsi. Così la sua autostima è cresciuta, giorno dopo giorno … mentre continuava a ripetere allo specchio: fatti bella per te … “Fatti bella per te” … brano 5º classificato al Festival di Sanremo 2017, il cui videoclip musicale ha raggiunto 9 milioni di visualizzazioni.
Segue “La vita che ho deciso”, canzone tormentone di quest’estate, scritta con Enzo Avitabile, Giulia Anania, Davide Simonetta e Luca Chiaravalli. Una comunicazione molto forte attraverso parole e note del significato profondo della vita di cui si è pienamente riappropriata, come quando sfogli un bel libro sotto il sole … e lo senti tuo.
Paola, è tornata roccia, quella donna rock di sempre … Paola è tornata a dire: “La vita è una figata”!

 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.