Una settimana di cultura a Torre Archirafi

di Giuseppe Stefano Proiti

 

Una settimana piena di cultura, quella che si è svolta nel cuore della riviera ionica al Palazzo Vigo di Torre Archirafi (Riposto) da domenica 31 luglio sino a sabato 6 agosto. Ancora una volta i fondatori del marchio “Charm of Art” – Santo Cicirò, Giovanni Scavo, Antonella Parisi – hanno coinvolto attivamente gli amanti dell’arte tout court con una serie di appuntamenti dedicati alla pittura, alla fotografia, alla scultura. Non sono mancati intermezzi letterari che hanno avuto come protagonisti alcuni “autori in divisa” con la presentazione dei libri “Graziella – storia di una donna guerriera” e “Un milanese a Catania”, rispettivamente dei poliziotti Francesco Manna e Gianluca Granieri.
A partire dalla cerimonia inaugurale (con il taglio del nastro e i ringraziamenti del sindaco di Riposto Enzo Caragliano) un parterre d’eccellenza – tra cui il maestro d’arte iperrealista Pietro Alessandro Trovato e la docente di fotografia Carmen Cardillo dell’Accademia Belle Arti di Catania – ha dato il benvenuto alla rassegna d’arte visiva dal titolo “Summer Art”. La mostra, a dimostrazione che l’arte è in grado di “parlare” con “lingue diverse”, ha proposto una panoramica delle più varie tendenze: opere figurative, astratte, informali, concettuali, di ben 42 artisti contemporanei di pittura e 27 di fotografia.
Dal confronto con le succitate personalità, si è potuto constatare che in una società sempre più globalizzata, la contaminazione dei linguaggi espressivi e gli approcci multidisciplinari, sono essenziali per esprimere e far esprimere, arte.
E’ da segnalare la serata conclusiva della manifestazione, che è stata tra l’altro, una celebrazione di figure di spicco, pietre miliari del panorama artistico dell’isola: parliamo di Angela Maria Viscuso e di Melinda Miceli, entrambe Premio Donna Siciliana 2016 rispettivamente per la pittura e la letteratura. L’artista lentinese Viscuso, nonché presidente dell’associazione nazionale antistalking “Angeli”, ha ricevuto dalla giuria un <<riconoscimento alla carriera artistica per l’eleganza e la particolarità delle sue opere>>. La giuria di esperti, ha anche deliberato un riconoscimento speciale alla dott.ssa Melinda Miceli <<per la sua intensa attività di promozione dell’arte nel territorio attraverso la letteratura, per le sue docenze post universitarie in beni culturali e storia della Sicilia, e per la sua raffinata attività di critico d’arte>>.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.