Milan Drasko vince a Pachino il Memorial Lorena Fronte 2015

Ruben-Coffaro
Ruben Coffaro

Il Memorial Lorena Fronte è una manifestazione con una storia particolare.
Nasce per ricordare la piccola campionessa siciliana, vero talento che, nella sua seppur breve carriera sportiva, aveva colto risultati eccellenti e che una malattia improvvisa aveva strappato ai genitori. Grazie alla volontà della famiglia Fronte e all’importante impegno iniziale di Filippo Sileci ed Elio Scollo, la manifestazione venne “adottata” dal Comitato Scacchistico Siciliano nella formula di Open Giovanile ottenendo, da subito, un buon riscontro di partecipazione. Presto ad esso venne affiancato un torneo Rapid per Adulti e, visto il grande interesse e coinvolgimento creatosi, nel 2007 il Comitato trovò opportuno cambiarne radicalmente la formula, trasformando il Memorial in Festival Internazionale.
Nel 2009 la manifestazione raggiunse gli 85 giocatori.
L’ultima edizione del Festival (2011) vedeva però ridotte grandemente le presenze (solo 31 partecipanti) e il nuovo Comitato, appena insediatosi, propose alla famiglia un ulteriore cambio di formula, trasformando la manifestazione in un Rapid “di lusso” a variazione, prima elo Sicilia e dopo Elo Italia (quest’anno è la quarta edizione in questa formula).
Sono stati quattro anni caratterizzati da presenze importanti come quella del GM Stepan Djuric, vincitore dell’edizione del 2012 e del GM Miroljub Lazic che si è intestato le edizioni 2012 e 2013 trovandosi a confronto con giocatori del calibro di Milan Drasko, Igor Naumkin, Andjel Dragoilovic, Denis Rambaldoni, Zivoijn Liublisavlievjc, Gregory Seletsky, Sergejs Gromovs e tanti siciliani come i Maestri Francesco Bentivegna, Riccardo Alaimo, Gabriele Sardo e Alessandro Santagati, solo per citarne alcuni.
Tutto questo naturalmente sempre grazie al supporto dei coniugi Angela e Domenico Fronte, che hanno sempre curato gli aspetti logistici dell’evento, mossi da una passione che ogni anno si è rinnovata sempre più fortemente.
Anche quest’anno il Memorial si è svolto caratterizzato dall’alto livello tecnico (due GM, due MI, quattro maestri siciliani e diversi C.M. e categorie nazionali) e nonostante la manifestazione ricadesse nei giorni 26 e 27 dicembre, si è raggiunta comunque una ottima partecipazione: l’Open Principale ha visti ai nastri di partenza ben 49 giocatori.
Anche quest’anno la sede di gara è stata il Palmento Rudinì, struttura ampia e suggestiva, messa a disposizione dal Comune di Pachino. Sui sette turni di gara si è imposto su tutti il Grande Maestro montenegrino, Milan Drasko, che ha preceduto il MI serbo Andjelko Dragojlovic. Al 3° posto, dopo lo spareggio Lampo, si è piazzato il GM Miroljub Lazic, impostosi sul MI Zivojin Liubisavlievjc. Quinto e primo degli italiani, Amedeo Favitta (PA).
Ecco i vincitori dei premi di fascia:

Paolo Gagliardotto (PA) 1° Fascia Elo <1900
Adriano Andrenelli (RM) 2° Fascia Elo <1900
Salvatore Tondo (SR) 3° Fascia Elo <1900

Matteo Pierantozzi (PA) 1° Fascia Elo <1700
Andrea Pennica (PA) 2° Fascia Elo <1700
Mario Santagati (CT) 3° Fascia Elo <1700

Felice Romano (SR) 1° Fascia Elo <1500
Francesco Miosi (PA) 2° Fascia Elo <1500
Luca Bongiovanni (SR) 3° Fascia Elo <1500

Simone Miano (PA) 1° Under 16
Carlo Vella (CT) 1° Over 60
Cinzia Lo Re (PA) 1^ femminile.

 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.