A Expo anche la startup messinese “eWall”

di Nello Cristaudo

Da qualche settimana,  e fino ad ottobre, una startup messinese è presente  all’Expo di Milano in cerca di contatti per allargare il suo campo di azione e porre in essere copiosi contratti. Si tratta di “eWall”, impresa messinese specializzata nella localizzazione dei ricordi,  guidata  da Giuseppe Gazzarra, giovane imprenditore della città dello stretto.

GIUSEPPE GAZZARA 1Ma cosa sono le startup? Si tratta di una fase iniziale per l’avvio di una nuova impresa, cioè  di quel periodo nel quale un’organizzazione cerca di rendere redditizia un’idea attraverso processi ripetibili e scalabili. Agli inizi il termine veniva usato  unicamente per indicare la fase di avvio di aziende nel settore Internet o delle tecnologie dell’informazione. Il piano di startup è un prospetto che evidenzia determinati costi tipici dei primi dodici mesi di attività, ovvero del periodo in cui si affrontano costi certi a fronte di ricavi incerti, nonché l’ammontare del capitale proprio che si intende investire nell’azienda.

Entrando nel merito dell’iniziativa di Gazzara, vediamone gli sviluppi della piattaforma. “eWall” geodecalizza  e lega le emozioni, i ricordi, le memorie di ognuno di noi al luogo che le ha  generate. Emozioni e geo localizzazioni sono, quindi, le parole chiavi della startup siciliana rendendola innovativa. Parlando con il suo ideatore, gli chiediamo perché diventa così importante collegare un posto ad una emozione o viceversa? Il vulcanico autore della nuova impresa ci spiega che: Noi abbiamo perso, attraverso gli attuali social, quello che è il contatto con i luoghi e quindi per noi, tutto ciò che scriviamo sugli altri social-network esistenti, si trovano posti in una bacheca virtuale.” E continuando afferma: “La nostra startup ha l’ambizione di legare, in una sorta di album virtuale,  i luoghi dove vengono originate e concepite emozioni, impressioni, ricordi e stati d’animo”.

La startup si trova allocata all’interno del padiglione riservato ai paesi del Mediterraneo nello spazio riservato alla Regione Siciliana, dove insieme ad altri dodici paesi ricadenti nel “mare nostrum” si possono verificare  e apprezzare le caratteristiche di “eWall”. Un fulgido esempio di come l’imprenditoria siciliana , spesso rilegata a ruoli marginali nel contesto socio-economico, possa fare da apripista alle più blasonate e nordiche imprese. Formuliamo a Giuseppe Gazzara l’augurio di poter  allacciare una vera rete di  rapporti economici e commerciali con i diversi stati presenti all’Expo  in modo da rendere lustro, come già sta facendo, alla vessata terra siciliana  facendone apprezzare, oltre le bellezze paesaggistiche archeologiche e naturali, anche quelle del favoloso e leggendario ingegno siculo di cui Gazzara è sicuramente un degno rappresentante.

FOTO SICILIA EXPO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.