Irresistibile Catania quarta vittoria consecutiva

ct-ltdi Sabrina Redi

Il Catania conquista in casa del Latina il quarto successo consecutivo. I ragazzi di Dario Marcolin hanno ottenuto tre punti importantissimi che permettono di continuare a risalire la classifica. Il Latina non è riuscito a limitare la forza in campo dei rossoazzurri che, escluso il gol del pari, sono riusciti ad andare due volte in vantaggio e a controllare la gara.

A inizio match Mark Iuliano, tecnico dei nerazzurri ha scelto il 3-5-2 inserendo come terzo difensore centrale Bruscagnin: Di Gennaro, Brosco, Bruscagin (dal 1 s.t. Mangni), Dellafiore, Alhassan, Ammari (dal 27 s.t. Oduamadi), Viviani, Valiani, Angelo, Bidaoui, Litteri (dal 20 s.t. Sowe). Il Catania invece è partito con il 4-3-1-2 senza Calaiò rimasto seduto in panchina.  Del Prete, Sauro, Ceccarelli, Mazzotta, Coppola (dal 22 s.t. Odjer), Rinaudo, Sciaudone (dal 27 s.t. Escalante), Rosina (dal 36 s.t. Capuano), Castro, Maniero.

Marcolin si è affidato a Maniero unica punta e alle sue spalle la coppia Rosina-Castro. Il Catania, infatti, parte bene anche se è il Latina a sforare il vantaggio al 13esimo del primo tempo: quando Brosco tira dalla distanza colpendo la traversa. Dopodiché al 16esimo arriva la rete degli etnei. Cross basso di Rosina, Maniero in vantaggio su Bruscagnin segna in scivolata mettendo la palla nell’angolo destro della porta protetta da Di Gennaro.

I siciliani si dimostrano superiori ai padroni di casa che non riescono a limitare i tentativi avversari. Al minuto 22 sempre Maniero, evidentemente nella sua giornata buona, tenta un colpo di testa che il portiere para. La stessa cosa poco dopo la fa anche Gillet per il Catania su un colpo di Brosco. Nel finale del primo tempo sempre Maniero cerca di regalare alla sua squadra il raddoppio, quando su contropiede l’attaccante tenta il gol. Ma il risultato viene difeso dall’estremo difensore del Latina.

La squadra di Iuliano nella ripresa agguanta il pareggio con Mangni entrato all’inizio del secondo tempo al posto di Bruscagnin. Il giocatore realizza il gol dell’1-1 calciando al volo, grazie al cross dalla sinistra di Bidaoui. Dopo però l’errore dei nerazzurri è stato quello di lasciare spazio alla risposta della formazione ospite che torna a prendere supremazia in campo fino al gol del successivo vantaggio realizzato da Sciaudone. Al 62esimo il centrocampista etneo calcia in porta di potenza. L’ultima vera e propria occasione è del Latina che al 30esimo del secondo tempo con Mangni tenta nuovamente di azzerare il distacco, ma in questo caso è il portiere belga del Catania a proteggere il risultato.

Con i tre punti conquistati a Latina il Catania si porta a quota 44 insieme alla Ternana prossima avversaria di campionato venerdì 24 aprile allo stadio Massimino alle ore 19. Nel frattempo Marcolin si gode un successo meritato e importante nell’ottica salvezza: «In settimana ho badato molto all’approccio psicologico alla partita. I ragazzi con questa vittoria hanno dato un segnale importante. La classifica è cambiata, il nostro obiettivo è raggiunge il prima possibile quota 50 punti, che credo possa significare la matematica salvezza».

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.