I commercialisti spiegano cos’è il Fundraising

soldi

Di Mirco Arcangeli*

. . . quella “Nobile arte di insegnare alle persone la gioia di donare”. Henry Rosso (fondatore della prima scuola di fudraising).

Venerdì 5 dicembre alle ore 15,30 presso l’Hotel Nettuno Viale Ruggero di Lauria, 121 Catania, la Commissione No Profit dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Catania, organizza il Convegno sul FUNDRAISING (Raccolta Fondi), nel corso del quale presenterà il Manuale Pratico del Fundraising.

Interverrà al convegno, uno dei principali luminari della materia, Dott. Luciano Zanin – Presidente  dell’Associazione Italiana dei Fundraiser – che, nella prefazione del manuale, così si esprimeÈ quindi con piacere che salutiamo questo volume ringraziando gli autori che hanno voluto affrontare, con sistematicità e completezza l’argomento, mantenendo nel contempo una linea editoriale pratica, che sarà sicuramente utile al lettore, sia dal punto di vista metodologico sia contenutistico. Nel nostro Paese la forza e le potenzialità del “dono”, e con queste quindi anche quelle del fundraising, non sembrano ancora del tutto esplorate. Le nostre comunità detengono una quantità immensa di risorse, non già solo di denaro, ma anche di tempo, di conoscenza, di relazioni, che solo il dono è in grado di attivare e di mettere a disposizione del bene comune. Questo è auspicabile che avvenga non solo per compensare la diminuzione di risorse pubbliche destinate ai diversi settori che interessano i cittadini (sanità, welfare, cultura, istruzione, sport, ecc.), ma anche per creare quel “capitale sociale” senza il quale una comunità non può definirsi tale. Il fundraiser si occupa sostanzialmente di questo: cercare (e trovare) il modo affinché queste risorse possano essere attivate, attraverso la creazione delle condizioni necessarie per far sì che ogni soggetto possa esercitare al meglio il proprio desiderio di donare.

Il terzo settore, secondo l’identikit dell’Istat, conta oltre 470 mila organizzazioni non profit, circa 4,7 milioni di volontari, 681 mila dipendenti, 270 mila lavoratori esterni. Il totale delle entrate di bilancio delle istituzioni non profit è pari a 64 miliardi di euro,  mentre le uscite totali (spese del personale, acquisto di beni e servizi, sussidi contributi ed erogazione a terzi, etc.) ammontano a 57 miliardi di euro.

La principale fonte di finanziamento è di provenienza privata (per l’86,1% delle istituzioni), mentre il 13,9% ha entrate di fonte prevalentemente pubblica.

I settori che utilizzano di più fonti di finanziamento pubblico sono Sanità (36,1%), Assistenza sociale e protezione civile (32,8%), Sviluppo economico e coesione sociale (29,9%). Quelli più sostenuti da introiti privati sono Religione (95,5%), Relazioni sindacali e rappresentanza di interessi (95,3%), Cooperazione e solidarietà internazionale e Cultura sport e ricreazione (entrambe 90,1%).

Dati ancor più significativi se accompagnati da una quantificazione del risparmio sociale derivante dalle ore di lavoro messe gratuitamente a disposizione dai quasi cinque milioni di volontari e, ancor più, dal benessere materiale e immateriale apportato a chi ha beneficiato delle loro prestazioni, del loro aiuto e della loro solidarietà. Per lungo tempo lo studio delle scienze sociali, in particolare dell’economia, ha fatto riferimento ad un concetto di benessere interamente identificabile con l’aumento della ricchezza individuale. Oggi, invece, è ampiamente riconosciuto che lo ‘star bene’ delle persone è associato non soltanto al soddisfacimento dei bisogni materiali e immateriali, ma anche a quello dei bisogni relazionali e che tutto ciò concorre a rendere più competitivi i territori che promuovono questi concetti.

E’ su questa linea che si muove la “Commissione No Profit” dell’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Catania, nella consapevolezza cioè di quanta importanza racchiuda l’intero terzo settore, per le persone, per il territorio e per l’economia.

Mirco Arcangeli

*(Membro Commissione No Profit ODCEC Catania)

 

In allegato la locandina pdf  Convegno_fundraising

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.