Durante la festività di Sant’Alfio: miracolo a Lentini!

Creatività, Musica, Innovazione e Idee a Confronto

 

Foto 1 Contenitore Cortile delle IdeeSi pensi ai modelli compartecipativi del Nord Italia, del Centro, del Meridione, come ad esempio il Salento, o al  gioiello siciliano del Farm Cultural Park di Favara, fino ad arrivare al nostrano “Centro Contemporaneo” che mensilmente si svolge a Catania.

Sulla stessa linea d’intenti, ma attraverso un paradigma organizzativo diverso, durante la festività patronale svoltasi a Lentini dal 9 all’11 Maggio, che vede i festeggiamenti e la commemorazione delle reliquie per i Santi Martiri “Alfio, Filadelfo e Cirino”, in via Garibaldi 20, presso il cortile di Palazzo San Lio, è stata lanciata l’iniziativa itinerante il “Cortile delle Idee”: Confronto, Dialogo, Rete.
È stata l’occasione per Imprese, Associazioni, Professionisti, Artisti ed Artigiani del Territorio per incontrarsi e confrontarsi con la Comunità; proponendo Idee e Soluzioni legate dalla tematica dell’innovazione tecnologica e da quella che è l’opportunità dell’integrazione in un contesto prevalentemente Agricolo-Artigiano-Commerciale. 
Una “piccola iniziativa”  che ha trovato il suo ritmo nella buona musica live dei Maestri e dei Giovani Talenti (Emanuela Ruma, Salvo Amore, Pietro Vasile, Luca Zarbano, Rossella Pollicino, Rachele Amore, Alessio Di Dio, ed Altri..)  dell’associazione Simphonia Recording Studio, nei sapori di Vincantu, Le Palme, e del multi spazio TsunamiCafè, nella tecnologia software di Netdesign e nell’innovative soluzioni della stampa in 3D della 3D Print & Go, il tutto alla presenza di artigiani locali, e con GlobLocal s.r.l., società specializzata in strategie di Marketing & Comunicazione.

Un incontro a cui molti hanno voluto aggiungere un simbolico contributo esprimendo la propria opinione, con l’ausilio del “Contenitore delle Idee”  e 7 gruppi di Post-It (6 gruppi erano domande con risposte determinate, 1 gruppo la Tua Idea rivolta al “Cortile”).
Infografica-Il Cortile Delle Idee FocusCome visibile nella 1° infografica i contributi inseriti sono abbondantemente oltre i 300, al netto di eventuali doppi contributi per singola persona, e seppur privi di un reale valore statistico ci danno la possibilità di cogliere alcuni spunti significativi, per delle considerazioni generali:

1) Per valorizzare pienamente le potenzialità del Network, inteso come rete di “Persone” che collaborano ad un progetto, è fondamentale individuare progettualità e meccanismi trasparenti in grado di coinvolgere consapevolmente vari Stakeholder (come riscontrabile dall’insieme delle Risposte alle domande 1-2-4-5).

2) La chiara e limpida disponibilità, trasversale, ad intraprendere e condividere una Visione che veda al centro la Comunità, in tutte le sue declinazioni, con la consapevolezza dei propri limiti strutturali ed individuali e delle Opportunità Collettive (come riscontrabile dall’insieme delle Risposte alle domande 2-3-4-5).

3) Un futuro, quello lavorativo, a cui si guarda con Creatività ed Intraprendenza (come riscontrabile dall’insieme delle Risposte alle domande 1-2-3-5-6).

Il tutto in un “Presente” dove si deve scontare un retaggio culturale, quello della diffidenza del “Passato”.

Inoltre, all’interno del Contenitore, sono tanti i messaggi, i pensieri, le riflessioni stimolanti che i visitatori hanno voluto condividere lasciando un qualsivoglia approccio negativo fuori dal “Cortile”.  In tutto ciò spiccano frasi e disegni riconducibili ai numerosi bambini presenti, che hanno espresso il loro apprezzamento per un contesto lieto e interattivo (un sensore che accende una lampadina può sembrare “magia” agli occhi di un bambino).

infografica-Il Cortile Delle Idee GeneraleUn progetto che per Stefano Nanfitò, Dc di GlobLocal, nelle sinergie “dell’Insieme”, del presente e del futuro, rilancia con un messaggio di positività che accomuna quanti intendono  cogliere le opportunità del fare; della stessa idea è Giuseppe Cimino, di Tsunami Cafè, che aggiunge “Il Cortile delle Idee” è “Amicizia_Rispetto_Relazione_Condivisione_Musica, il tutto in un contesto sempre contemporaneo”, mentre Claudio Inserra, di 3D Print&Go, sottolinea come “Sfiducia e pessimismo, che fanno da padroni nel quadro generale del mondo dell’imprenditoria, possono essere rimpiazzati da Speranza e Ottimismo, attraverso collaborazione, sinergie, e la forza di un gruppo che guarda nella stessa direzione”.

Secondo Michele Cannavò, Ceo di GlobLocal, “il “Network Aperto”, se regolato attraverso la consapevolezza dei propri membri, all’interno di uno scopo (come il Lavoro) trasparente e condiviso, può rappresentare la chiave di volta per un Patto Intergenerazionale capace di valorizzare nuove filiere produttive legando gli antichi saperi Artigiani-Agricoli-Commerciali, ecc, ai nuovi bisogni e ai nuovi mercati del Futuro”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.