Regione, cose di casa nostra: ma ci prendono in giro?

variazioni-bilancioDi Guido Distefano

 

Sette decreti, pubblicati come variazioni al bilancio della Regione per l’esercizio finanziario 2014: tanti ne abbiamo finora constatati come pubblicati per intero nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana.

 

Ve li presentiamo per “ordine” di Gazzetta e di lettura, correndo il rischio di annoiarvi.

 

1)      Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 7 marzo 2014, Parte I,  n. 10:

            Assessorato dell’economia       –    DECRETO 12 febbraio 2014. (2014.7.405)017

           Variazioni al bilancio della Regione per l’esercizio finanziario 2014. . ..   pag. 6

dal    capitolo  245705 al capitolo 215702  la somma di euro 500.000,00.

 

2)      Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 14 marzo 2014, Parte I,  n. 11:

 

a)    Assessorato dell’economia    –    DECRETO 12 febbraio 2014. (2014.8.427)017

           Variazioni al bilancio della Regione e al quadro delle previsioni di cassa per

           l’esercizio finanziario 2014. . ..   pag. 12

U.P.B. 4.2.1.5.1 – Trasferimenti correnti dallo Stato per Fondo sanitario 

           Nazionale di cui al capitolo (Nuova istituzione) 4219 – Anticipazioni sanitarie

erogate dalla Tesoreria dello Stato .                                  + 326.509.678,00

Codici: 011399 – 11 – V   Legge n. 289 del 27 dicembre 2002.(Omissis).

 

b)   Assessorato dell’economia    –    DECRETO 12 febbraio 2014. (2014.8.424)017

           Variazioni al bilancio della Regione  per l’esercizio finanziario 2014. . . pag. 14

U.P.B. 5.2.2.6.6 – Interventi infrastrutturali . . . . . . . . . . . + 50.000.000,00

di cui al capitolo (Nuova istituzione) 642441 Interventi infrastrutturali da

realizzare nel settore idrico fognario previsti dall’accordo di programma

quadro “Depurazione delle acque reflue” finanziati con le risorse Del. CIPE n.

60/2012 Codici: 22.02.02 – 05.02.00 – V

c)   Assessorato dell’economia – DECRETO 18 febbraio 2014. (2014.8.477)017

Variazioni al bilancio della Regione per l’esercizio finanziario 2014.  . pag. 16

U.P.B. 4.2.1.5.4 – Altri trasferimenti correnti      di cui al capitolo (Nuova istituzione) 3665 Quote a destinazione vincolata degli importi dovuti dalle aziende farmaceutiche che hanno aderito alle disposizioni di cui all’art. 1 comma 796, lett. G, della legge 296 del 27 dicembre 2006 (Pay Back)

Codici: 01.11.09 – 21 – V                          L. 296/2006 art. 1, comma 796

 

d)   Assessorato dell’economia – DECRETO 18 febbraio 2014. (2014.8.478)017

Variazioni al bilancio della Regione e al quadro delleprevisioni di cassa per l’esercizio finanziario 2014 pag. 18      569.020,40 U.P.B. 4.2.1.5.1 – Trasferimenti correnti dallo Stato per Fondo sanitario nazionale . . . . . . . . . . . . . . . . ………………………………………………………………………………. + 197.751.622,05

(omissis)

 

e)   Assessorato dell’economia – DECRETO 19 febbraio 2014. (2014.8.479)017

Variazioni al bilancio della Regione per l’esercizio finanziario 2014.. . pag. 19

U.P.B. 10.2.1.3.2 – Produzione animale, zootecnia e caccia .. . . + 569.020,40

di cui al capitolo (Nuova istituzione) 143707 Contributi in favore dell’Associazione regionale dei Consorzi provinciali allevatori della Sicilia (omissis)

 

f)     Assessorato dell’economia – DECRETO 19 febbraio 2014. (2014.8.476)017

Variazioni al bilancio della Regione per l’esercizio  finanziario 2014. Pag. 21.  U.P.B. 3.2.2.6.2 – Trasferimenti di capitali dall’Unione europea e relativi cofinanziamenti . . . . . . . . . . . . . ……………………………………………+ 1.301.176,06

di cui al capitolo (Nuova istituzione)5009 Assegnazione per la realizzazione del progetto CULTURAS del programma operativo di cooperazione

transfrontaliera Italia-Tunisia 2007-2103 . . . . . . . (omissis). .

 

Non vogliamo certo entrare nel merito: non siamo esperti in bilanci. Consentiteci almeno di manifestare il nostro stupore: in otto giorni (dal 12 al 19 febbraio inclusi) sono stati disposti decreti di variazione per un importo globale prossimo ai seicento milioni di euro!

Ed ancora: già in data 09.01.2014 i vertici regionali addetti erano a conoscenza del trasferimento statale relativo agli € 326.509.678,00 di cui al Decreto 12.02.2014 (2014.8.427)017, come descritto nel corpo dello stesso; ed il giorno 9 è trascorso prima di tutti gli altri giorni dello stesso mese!

 

Tutto qui? No: ci aspettiamo il peggio in “prosecuzione” del Decreto 18 febbraio 2014 (2014.8.477)017, poiché con esso viene espressamente richiamato il comma 796 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296.

 

Strano “enunciato” detto comma 796 art.1 legge 296/2006: si fraziona i sottocommi  che investono tutto l’alfabeto dalla “a” alla “z” con ulteriori suddivisioni ove “occorreva”. Difficile se non impossibile la “comprensione” per il cittadino normale. La nostra lettura è subito stata calamitata dal sottocomma “b”: vero “stupore” legislativo rimanda come niente fosse ad altre tre leggi e prospetta l’ipotesi-obbligo di spingere l’addizionale d’imposta oltre i massimi correnti. Tanto pagano i soliti noti o, se si vuole, i soliti “fessi”.

Ed ai dubbi se ne aggiunge uno più tragico: e se rispondesse al vero la voce che il nostro sovrano legislatore intende contrarre un prestito da un miliardo di euro per ripianare i debiti con le case farmaceutiche?  Tanto con il citato sub-comma (ed altri sub) del citato comma del citato articolo della citata legge (e le altre richiamate) si sa che a pagare è sempre lui: il popolo che, volente o nolente, “ci ha fatto il callo”!

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.