Operazione Antimafia a Catania, in manette anche la moglie del boss Privitera

salvi-pacificoDi Alfio Musarra

Ancora un duro colpo alla mafia a Catania. Questa mattina la Direzione investigativa antimafia in collaborazione con il B.K.A. tedesco (Bundeskriminalamt), nelle province di Catania, Siracusa, Milano, Torino e in Germania, un centinaio di agenti coordinati dalla “Super Procura di Catania” diretta da Giovanni Salvi hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 27 (due sarebbero ricercati) persone a vario titolo responsabili di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsioni, traffico di stupefacenti, porto illegale di armi da fuoco, intestazione fittizia di beni e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. L’operazione “Prato Verde” ha consentito di disarticolare il gruppo mafioso che opera nella piana di Catania e nei quartieri periferici della città del “Pigno” e di “Librino” e riconducibile al noto boss Orazio Privitera, detenuto al regime del 41 bis e ritenuto uomo di vertice del Clan Cappello.

La D.I.A. ha delineato l’assetto attuale dell’organizzazione criminale, individuando a capo della stessa Agata Balsamo, moglie del Orazio Privitera, che dall’arresto del marito, secondo l’accusa aveva “ereditato” la reggenza del clan esercitata impartendo ordini, mantenendo i collegamenti fra il marito ed i singoli associati, imponendo il pagamento di somme a titolo estorsivo nonché sostenendo le spese legali per gli associati attraverso una cassa comune alimentata con i proventi delle estorsioni, dell’imposizione delle “guardianie” nei terreni e dello sfruttamento di terreni agricoli da cui sono stati tratti enormi vantaggi economici frutto del fraudolento accaparramento di erogazioni pubbliche a fondo perduto da parte dell’A.G.E.A. (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) per oltre un milione e mezzo di euro. Le indagini della Dia sono state coordinate dal sostituto procuratore Pasquale Pacifico della Direzione distrettuale antimafia etnea. I particolari dell’operazione antimafia saranno illustrati questa mattina dal procuratore capo Giovanni Salvi e del Direttore della D.I.A., dott. Arturo De Felice.

Gli arrestati: vedi link a CataniaOggi

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.