Una sera a cena con Margherita Oggero

Ho conosciuto Margherita Oggero al Festival del Giallo di Cosenza (splendida organizzazione e grande successo di pubblico, grazie anche al lavoro del direttore artistico, l’iperattiva Cristina Marra, unica persona al mondo a possedere il dono dell’ubiquità), ci siamo ritrovati  accanto casualmente, io e Margherita,  in un ristorante del centro storico; lei seduta alla mia sinistra con Patrizia Van De Bike. Alla mia destra Maurizio de Giovanni, più in là Luca Crovi. In fondo alla sala un attore superfigo, di cui non ricordo il nome, tutto impomatato a lucido e griffato,  se…

Leggi tutto