Guardia di Finanza perquisisce sedi Equitalia. Corruzione

Guardia-di-Finanza2Di Luigi Asero

L’inchiesta fa scalpore, riguarda il terrore di tanti cittadini che non hanno mezzi per contrastare quello che per troppi è considerato lo stra-potere di Equitalia. Ma qualcuno, secondo la Guardia di Finanza, riusciva a contrastarlo. Con metodi non perfettamente equi ma certamente molto italici.

In cambio di tangenti infatti, una serie di funzionari Equitalia avrebbero “taroccato” la documentazione bloccando così esecuzioni immobiliari a carico di imprenditori indebitati con Fisco e Inps. Secondo Nello Rossi, procuratore aggiunto che coordina l’indagine si tratterebbe di una “corruzione sistemica, seriale: un metodo“.

Gli episodi sui quali si indaga sono una decina ma la Procura, che ha dato mandato alla Guardia di Finanza di perquisire tutte le sedi Equitalia e acquisire ogni documentazione utile e probatoria, si dice certa che saranno molti di più e si cerca ora di ricostruire tutto il possibile.

Roma, 3 gennaio 2012. EquitaliaLa Procura di Roma ha accertato che diversi funzionari Equitalia avrebbero accolto, in assenza di previsti requisiti, istanze di rateizzazione delle cartelle esattoriali e fatto apparire versati contributi Inps mai pagati. In cambio di qualche migliaio di euro sarebbero poi state bloccate esecuzioni immobiliari.  Ora sono indagati per questi reati Roberto Damassa, ex direttore generale del Lazio, un suo impiegato, un imprenditore, un commercialista e un consulente.

Su ordine dei pm Francesca Loy e Francesco Ciardi, titolari dell’inchiesta, 29 perquisizioni sono scattate giovedì mattina a Genova, Venezia, Latina, Roma, Napoli e Caserta e nelle Province di queste ultime tre città, fra cui a Tivoli. Perquisiti uffici e abitazioni di funzionari e dirigenti, fra i quali quelli del direttore generale Liguria .

In una nota emessa da Equitalia si legge che “la società sta collaborando con gli inquirenti al fine di stabilire le responsabilità e tutelare l’immagine dell’agente di riscossione”. Funzionari e dirigenti permettendo.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.