Fabrizio Barca a Catania sabato 28 settembre

fabrizio_barcaLa crisi politica ed economica che colpisce il Paese non si può comprendere senza fare riferimento sia a uno Stato che opera in maniera “arcaica” sia a dei partiti con evidenti problemi di rappresentanza, che concepiscono la loro azione in un perverso intreccio con quella dello Stato stesso. Da questa riflessione prende spunto il documento Un partito nuovo per un buon governo di Fabrizio Barca che sarà presentato dall’autore al Palazzo Platamone, sabato 28 settembre a partire dalle 10.30, in un incontro organizzato dall’associazione “Catania in Movimento”.

La tappa catanese del «viaggio in Italia» dell’economista rappresenta un’occasione di dibattito sullo stato della nostra democrazia e del nostro sistema partitico. Per Fabrizio Barca il rinnovamento della sinistra in Italia esige la nascita di un partito democratico radicato sul territorio che, attraverso la partecipazione degli iscritti e dei simpatizzanti, sia «in grado di promuovere soluzioni per l’uso efficace e giusto del pubblico denaro». Un partito inclusivo, quello di Barca, separato dallo Stato e con una netta divisione tra quadri ed eletti (o membri del governo) e per questo capace di riconsegnare ai militanti il dibattito sulle linee di azione politica.

Temi che suscitano l’interesse di “Catania in Movimento”, associazione nata con l’obiettivo di organizzare iniziative partecipate sui problemi concreti della città per cercare soluzioni possibili, e che conseguentemente auspica una riflessione sulla forma-partito, strumento da riformare e modernizzare, ma ancora il principale luogo dell’azione politica democratica dei cittadini italiani.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.