Donna rinvenuta cadavere in mare a Catania

Un cadavere è stato rinvenuto ieri pomeriggio, giorno di ferragosto, lungo il litorale scogliera nei pressi di piazza Nettuno. La salma apparterrebbe a una donna di cui, attualmente, non si conosce l’identità. Potrebbe trattarsi di una donna straniera, forse dell’Est Europa. Attualmente il cadavere si trova presso l’obitorio dell’ospedale Garibaldi, la polizia scientifica sta provando a comparare le impronte digitali. Si attende l’autopsia anche se tutto farebbe pensare ad annegamento.

Leggi tutto

In Egitto caos e morte, mentre in Sicilia sbarcano ancora migranti

Di Salvo Barbagallo In Egitto è caos e morte. Egitto, un Paese amico a due passi da casa nostra, che era ed è meta turistica preferita dagli italiani, ora è zona di guerra civile. La Farnesina consiglia solo viaggi sul Mar Rosso, e per chi già si trova in quel territorio (in quindicimila, al momento, per le vacanze di Ferragosto) suggerisce di soggiornare nei resort ed evitare le escursioni. Anche l’ambasciatore italiano è stato richiamato in Patria. Gli esperti che commentano la situazione sulla stampa internazionale sono concordi nel sostenere…

Leggi tutto

Egitto nel caos. Per il governo oltre 700 morti, sicuramente migliaia. Polizia autorizzata a sparare sulla folla. Follia

L’Egitto è sprofondato nel caos, descrivere ciò che accade è quasi impossibile. Impossibile avere certezze su morti e feriti, ieri il governo parlava di 523 morti, i Fratelli Musulmani parlavano di 4.500  morti. Oggi il conto governativo supera le 700 vittime. Le proteste investono ormai tutto il Paese ad esclusione dei resort di lusso nel Mar Rosso (e questo già fa riflettere su cosa stia accadendo). Il Ministero degli Interni egiziano ha autorizzato militari e polizia a sparare ad altezza uomo sulla folla. In pratica ha chiesto l’uccisione dei manifestanti.…

Leggi tutto

Trovato morto il sub scomparso ieri a Pozzillo

E’ stato ritrovato poco dopo le 14, nelle acque antistanti il litorale di Pozzillo, frazione del comune di Acireale, il corpo del sub scomparso nelle prime ore del mattino. A dare l’allarme al numero di emergenza “1530″ della Guardia Costiera, è stata la moglie poco prima delle 10, preoccupata per il mancato rientro del marito, Carlo Testa un noto medico di Acireale, di sessantadue anni, uscito alle 6.30 per una immersione nelle acque antistanti il litorale di Pozzillo. Il medico era un esperto di nuoto e grande appassionato di immersioni subacquee.…

Leggi tutto