Riccardo Cocciante al Teatro Antico di Taormina, una celeste nostalgia

RICCARDO COCCIANTE - PH. VALERIA C. GIUFFRIDA (1)Sotto il cielo stellato di Taormina nella splendida cornice di luce del Teatro Antico di Taormina ad esibirsi è Riccardo Cocciante, con l’ orchestra del M° De Amicis e alcuni degli interpreti di Notre dames de Paris e Giuletta e Romeo.

Il teatro è gremito, il concerto si preannuncia già spettacolare dalle prime note.

La platea elettrizzata attende il cantautore nello sfavillio delle luci del palco e della baia di Taormina.

Il pubblico reclama l’artista mentre le signore affidano un filo di refrigerio a favolosi ventagli.

Uomini, donne, bambini, persone di ogni età al suo ingresso, affidato ad uno degli hit di Cocciante, “Cervo a primavera”, gli tributano un applauso scrosciante.

La festa è iniziata, una festa organizzata dalla Musica e Suoni di Nuccio La Ferlita.

Con le sue doti di grande pianista il cantautore conquista tutti, dando vita attraverso i tasti a tutti i suoi più grandi successi, non trascurando di dar spazio a brani tratti dai musical “Notre dame de Paris” e “Giulietta e Romeo”.

E’ una sera che profuma di “Celeste nostalgia” nei cuori di tutti i presenti.

Sei grande Riccardo, non un grande piccolino come qualcuno dalla platea, con la solita frase fatta, gli urla. Sei un grande perché riesci a regalarci con le tue canzoni grandissime emozioni senza tempo.

Angela Mirabella

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.