La 59° edizione del TaorminaFilmFest termina, tra bellezza ed emozione

di Valeria C. Giuffrida

NICOLAS VAPORIDIS E GIORGIA SURINA - PH. VALERIA C. GIUFFRIDALa 59° edizione del TaorminaFilmFest ha chiuso i battenti. Un’edizione ricca apertasi sulle braccia possenti del “Gladiatore” Russel Crowe, che in un certo qual senso passava il testimone di uomo duro per eccellenza, al nuovo Superman, (che di Superman ha ben poco e ricorda Ken senza la Barbie), Henry Cavill, spettacolare sullo schermo, ben poco di persona…. cosa può fare una bella tuta da Superman!!!

Ad accendere gli animi è sicuramente Russel Crowe. L’ onore di un Teatro Antico, gremito in ogni ordine di posto fu solo di Tom Cruise nel 2000 per la presentazione di “Mission Impossible 2”. Il film “L’ uomo di acciaio” lascia a desiderare, molti effetti speciali, ben pochi contenuti e la trama è quasi un optional.

Il premio disponibilità va sicuramente a Ronn Moss, il Ridge di Beautiful, che sin dalla prima sera ha incendiato i cuori delle signore e signorine presenti. Si può asserire con certezza che non esiste essere umano, transitato per il Teatro Antico o per Taormina, nei giorni del Festival che non abbia una foto con il famoso Ridge. Il povero Ronn, stufo di essere chiamato Ridge, è venuto a Taormina con la bellissima compagna ed ha elargito sorrisi e gentilezze a tutti. Ce ne fossero….

La seconda serata è regale. Il Principe Alberto di Monaco, per mano di Ornella Muti riceve il “Taormina Humanitarian Award”, poche parole e il grande corteo che lo accompagnava anticipato da una forte spiegamento di sicurezza, com’è arrivato così se ne va. La presenza del Principe non lascia segni, ma quella del M° Tornatore, presente per ritirare il premio Cariddi, dalle mani di Margharet  Madè, sicuramente si.

L’ incontro con Giuseppe Tornatore e Francesco Rosi, collegato grazie ai potenti mezzi odierni, è stato entusiasmante e ricco di contenuti, ricordi, suggerimenti per chi  è desideroso di intraprendere il mestiere di regista e quant’altro.

Queste però, sono solo le prime due giornate, non sono mancati i grandi nomi per tutta la settimana, da Jeremy Irons a Meg Ryan, passando per Lino Banfi, Sergio Rubini, Nicolas Vaporidis e Giorgia Surina, Rocco Papaleo, Giovanni Veronesi, Gloria Guida, Maria Grazia Cucinotta, Ornella Muti, Luca Argentero, Eva Herzigova, Marco Risi, Angunn, Roberto Vecchioni, Enrico Brignano, Luigi Lo Cascio, Daniele Pecci, Vittorio Sgarbi, Giorgio Pasotti, Alviero Martini, Renato Balestra, sino a giungere all’ ospite d’ onore dell’ ultima serata, il premio Oscar Marisa Tomei. La Tomei arriva sul palco con un abito delizioso, tanto quanto il suo sorriso, fucsia ed entusiasma tutti con la sua verve.

Meg Ryan che si definisce entusiasta di Taormina, ha spiazzato tutti col suo nuovo look anoressico, un viso che di naturale non ha più nulla ed  un fidanzato onnipresente che ci sembra vivere di luce riflessa. La fidanzatina d’ America non esiste più.

Grande fascino per Jeremy Irons, che con un look semi-trasandato conquista tutti, con  voce possente e grande carisma.

Questa edizione, purtroppo, più che per i grandi nomi verrà ricordata per la morte di James Gandolfini, che saputo del premio che avrebbe ritirato nella perla dello jonio, aveva organizzato un viaggio con il figlio per fargli conoscere l’ Italia, il cuore, però, l’ha tradito proprio nella sua terra di origine.

Serata finale con l’anteprima del film The Lone Ranger, protagonista Johnny Depp, che ha richiamato molte persone al Teatro Antico.

Alla fine ci sono sempre i ringraziamenti, che chi scrive sente di dover fare all’Ufficio Stampa nella persona di Milena Privitera, per averci supportato e sopportato, a tutti quelli che ci hanno aiutato quotidianamente riuscendo a dipanare matasse talune volte abbastanza aggrovigliate, a chi ha lavorato sempre col sorriso e con serietà, non dimenticando i ragazzi della Control Cine Eventi che da due edizione ci consentono di lavorare con persone serie e competenti. L’ appuntamento è per la 60° edizione le cui date saranno dal 14 al 21 giugno 2014.

 

 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.