Fuggono dopo rapina e provocano scontro frontale. Morta anche una 25 enne.

carabinieri_notte_800_800Rientrava a casa Maria Elena Petruccioli, aveva 25 anni, con il fidanzato aveva trascorso la serata, la sua ultima serata. È morta nello schianto fra la loro auto e quella di due rapinatori inseguiti dai Carabinieri dopo una rapina che ha fruttato loro 50 euro e la morte di uno dei due nello scontro fatale.

I due, di origine albanese, erano probabilmente dediti a rapine seriali, il più grande di 28 anni è deceduto sul colpo, l’altro sottoposto a un delicato intervento chirurgico nella notte, ha 21 anni ed è ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Spoleto. Ora è piantonato dai Carabinieri e sulla sua testa pendono le accuse di rapina e omicidio.

L’incidente, avvenuto nella serata di ieri, si è verificato sulla via Flaminia, tra Spoleto e Terni. I due rapinatori fuggivano su una Ford Fiesta, a causa dell’alta velocità hanno perso il controllo invadendo la corsia opposta dove viaggiava la Fiat Panda con a bordo i due fidanzati.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri la Ford Fiesta, rubata poco prima della mezzanotte a Massa d’Albe, con a bordo i due albanesi all’uscita di una curva a sinistra, a causa dell’elevata velocità, ha invaso l’opposta corsia di marcia, scontrandosi con la Panda con a bordo la 25enne. In base a una prima ricostruzione sembra che la giovane fosse una studentessa che stava tornando a casa.

I rapinatori, quattro in totale sembrerebbe, dopo aver rubato la vettura avevano rapinato in casa un 64 enne, poi due di loro sono stati intercettati dai Carabinieri grazie al navigatore gps installato a bordo e inseguiti. Poco prima dell’una di notte il tragico epilogo.

Luigi Asero

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.