Leo Gullotta è Bottom in Sogno di una notte di mezza estate

CATANIA – Leo Gullotta ritorna da protagonista nel teatro che lo ha visto nascere e formarsi. Il teatro della sua città. Nel ruolo di Bottom, il grande attore etneo animerà lo scespiriano Sogno di una notte di mezza estate, nuova produzione del Teatro Stabile di Catania che inaugura la stagione 2012-2013, incentrata dal direttore Giuseppe Dipasquale sul tema “L’Arte della Commedia”, mutuato da un famoso titolo di Eduardo. “In tempo di guerra – sottolinea Dipasquale – si ride. In tempo di pace si riflette sulla guerra. La storia del Teatro, e…

Leggi tutto

L’Italia vista dall’Ilva

Il caso Ilva  riflette interamente lo stato dell’arte italiano di oggi e di ieri. Un’impresa che nasce privata ad inizio secolo, che si sviluppa grazie ai piani strategici statalisti, che diventa pubblica per poi ritornare in mano ai privati. Un’impresa che in nome di un interesse strategico nazionale ha permesso, tanto ai privati quanto ai funzionari pubblici e politici, di piegare il bene collettivo ai propri interessi personali. La storia di sempre! Nella caotica situazione Ilva sono presenti tutti gli ingredienti per un cocktail esplosivo: l’inquinamento ambientale (la salute), la…

Leggi tutto

Monti non garantisce futuro al Sistema Sanitario Nazionale

Monti ribadisce l’esigenza di trovare nuove forme di sostentamento per il Sistema Sanitario Nazionale. Per far questo è necessario rivedere la luce dopo la fase critica che ha rischiato di travolgere l’Italia e l’Europa. La posta in gioco sarebbe altissima, la crisi infatti “ha colpito tutti ed il campo medico non è una eccezione. La sostenibilità futura dei sistemi sanitari nazionali, compreso il nostro di cui andiamo fieri potrebbe non essere garantita se non si individueranno nuove modalità di finanziamento per servizi e prestazioni“ Parlando in videoconferenza per la presentazione…

Leggi tutto

Palermo-Catania 3-1: la vittoria delle motivazioni

A due anni di distanza dall’ultimo derby perso (novembre 2010) il Catania esce sconfitto dallo stadio Renzo Barbera di Palermo con il punteggio di 3-1 per la squadra rosanero. Un gara particolare, come spesso lo sono tutti i derby, in cui si è avuta la netta sensazione che in campo ci fosse solo una squadra con la giusta determinazione e cattiveria e, di certo, non indossava i colori rossazzurri. Erano i rosanero, invece, che caricati a mille dal nuovo A.D. Pietro Lo Monaco (l’ambiente rossazzurro sa bene quanto il dirigente…

Leggi tutto