Alfano a Catania, presto Berlusconi in Sicilia

Il segretario nazionale del Pdl Angelino Alfano incontra i giornalisti a Catania a una settimana dal voto. In conferenza Stampa ad Alfano è stato chiesto se l’ex presidente del consiglio Berlusconi verrà in Sicilia: “Abbiamo chiesto al presidente Berlusconi di venire in Sicilia, ovviamente per la campagna elettorale, non per fare un commento post voto. Ho la certezza della sua disponibilità e stiamo organizzando la data“. Poi parlando della legge di Stabilità, Alfano è chiaro: “Bisogna che alla Legge di Stabilità siano apportate modifiche sostanziali. Non è possibile che ci siano le detrazioni eliminate, a cominciare da quelle dei mutui, perché fanno parte di un patto tra lo Stato e il cittadino. 

Il cittadino non può essere tradito dallo Stato, l’altro aspetto” – riguarda l’Iva: “siamo contrari all’aumento perché ci sono tantissimi commercianti, oltre che tutti gli altri cittadini, in enorme difficoltà e questa rischia di diventare una manovra recessiva che fa precipitare ulteriormente la situazione“.

Poi alla domanda se ci sono possibilità di apportare modifiche. Alfano dice: “noi siamo convinti di si, ma questi soldi servono, si metta in agenda il piano di abbattimento del debito pubblico” Poi parlando di Nello Musumeci, Alfano dice che “ha firmato un programma che prevede cose molte importanti, sarà un candidato che darà immediatamente un risultato alla Sicilia, il giorno dopo le elezioni sarà il recupero di una buona reputazione da parte della Sicilia. I Siciliani sono stanchi di vedere i telegiornali parlare male della Sicilia a causa della cattiva reputazione di chi li ha governati“. Poi dice ancora Alfano, “noi vogliamo una Sicilia che recuperi dignità, onore, e reputazione a cominciare dal primo cittadino della Sicilia cioè il governatore“.

L’elezione di una persona onesta, perbene e anche capace amministrativamente, perché ha governato ed ha tenuto le mani pulite come Nello Musumeci, sarà il primo atto di recupero della reputazione dei siciliani. Quando la reputazione sarà recuperata, il resto verrà di conseguenza. Anche il buon Governo, perché dal giorno dopo sarà anche più facile valutare insieme alle altre istituzioni i provvedimenti migliori per la Sicilia, se avremo un presidente credibile. Nello Musumeci è esattamente la persona che fa a questo caso“.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.